Intesa San Paolo: nuove divisioni

105

Il piano di sviluppo del gruppo Intesa San Paolo, di cui fa parte il Banco di Napoli, si arricchisce di nuovi servizi per la clientela. Da Il piano di sviluppo del gruppo Intesa San Paolo, di cui fa parte il Banco di Napoli, si arricchisce di nuovi servizi per la clientela. Da gennaio, quando entrano in carica i 21 direttori commerciali nominati qualche settimana fa con lo scopo di rafforzare il progetto “Banca dei Territori”, l’istituto lancia tre nuove strutture per ognuna delle sette direzioni regionali. La Campania è accorpata a Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia e fa parte della prima divisione. Le aree che entrano in funzione sono direzione commerciale Retail, direzione commerciale Personal e direzione commerciale Imprese. La Retail si occupa della clientela base, famiglie e micro aziende, ed è affidata a Michele Attivissimo, attuale direttore dell’area calabro lucana del Banco di Napoli. La Personal si concentra sulla gestione professionale dei bisogni di risparmio, investimento e previdenza e fa capo a Giuseppe Nargi, origini avellinesi e attuale direttore dell’area Campania del Banco di Napoli. La struttura Imprese opera sullo sviluppo della finanza aziendale e straordinaria e sul supporto ai processi di internazionalizzazione delle imprese. È diretta da Stefano Baro, attuale capo dell’area Nord Ovest della Cassa di Risparmio del Veneto. In questo modo il gruppo Intesa San Paolo punta ad accrescere la propria presenza sul territorio e a fornire servizi sempre più specializzati. Soprattutto in contesti come la Campania, dove il ruolo del Banco di Napoli diventa ancora più rilevante.