Intesa Sanpaolo gestirà il servizio tesoreria della Luiss

53
In foto l'ingresso dell'università Luiss "Guido Carli" di Roma
La collaborazione tra Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli e Intesa Sanpaolo si rafforza ulteriormente alla luce dell’assegnazione alla Banca del servizio di tesoreria dell’Università. Un nuovo tassello nella consolidata partnership tra le due realtà volta a contribuire alla diffusione della cultura del merito attraverso iniziative a favore degli studenti. “La gestione della Tesoreria dell’Ateneo al primo istituto bancario italiano rafforza la proficua collaborazione tra la Luiss e Intesa Sanpaolo volta a valorizzare il merito e ad offrire opportunità e nuovi servizi sempre più utili e personalizzati rispetto alle esigenze dei nostri studenti “ha dichiarato il direttore generale della Luiss, Giovanni Lo Storto. Il Gruppo Intesa Sanpaolo si occuperà di: fornire ed amministrare tutti i servizi dedicati alla gestione degli incassi e dei pagamenti dell’Ateneo con sistemi all’avanguardia sviluppati dall’Università, con lo sguardo volto da sempre al futuro, e supportati da modalità evolute messe a disposizione dalla Banca, come gli incassi di tasse universitarie e servizi agli studenti, gli ordinativi di pagamento informatici con firma digitale, la diversificazione delle modalità di pagamento messe a disposizione degli studenti su una piattaforma e-commerce Luiss; ampliare l’offerta di servizi e finanziamenti a condizioni agevolate per il personale docente e i dipendenti e fornire agli studenti della Luiss prodotti e servizi bancari tesi a soddisfare le loro esigenze. La Luiss è stata infatti tra i primi atenei in Italia ad aver avviato con Intesa Sanpaolo, dal 2004, il cosiddetto “prestito d’onore”, ovvero l’opportunità per i propri studenti di accedere ad un finanziamento flessibile e conveniente, concesso sulla parola senza necessità di alcun tipo di garanzia, per sostenere le spese di formazione. L’attenzione di Luiss e Intesa Sanpaolo nei confronti degli studenti si è inoltre rafforzata con la recente attivazione del nuovo “PerTe Prestito Con Lode”, prestito a tasso fisso subordinato al raggiungimento di requisiti di profitto negli studi a cui si è aggiunta l’offerta del “XME Conto”, il conto corrente per gli under 30 che consente di fruire di canone azzerato e di effettuare prelievi su altre banche senza costi.
“Favorire l’accesso alla cultura e alla formazione da parte dei giovani è uno degli obiettivi verso cui il nostro Istituto è impegnato da tempo, sia attraverso iniziative dirette che, appunto, collaborando con il mondo universitario – ha spiegato Pierluigi Monceri, direttore regionale Lazio Sicilia e Sardegna di Intesa Sanpaolo -. “La gestione del servizio di tesoreria per conto della Luiss, ci permetterà di rafforzare ulteriormente il già consolidato rapporto di partnership con questa prestigiosa Università”. La collaborazione tra le due realtà vede altresì la Banca impegnata a sostenere diversi tra i principali progetti dell’ateneo: dalla creazione di un posto straordinario di professore di Economia degli Intermediari Finanziari, al progetto di ricerca “Exploring links between Equity and Credit Markets”, sino alla formazione degli studenti delle scuole superiori che ancora devono iniziare il loro percorso accademico con il progetto di Alternanza Scuola Lavoro “Latuaideadimpresa”, progetto ideato da Strategica Community in collaborazione con SFC Confindustria e che ha visto nell’ultima edizione 2.500 studenti in gara e quello presso i Luiss Hub di Roma e Milano, dove è sorto il nuovo spazio polifunzionale nel cuore dell’innovation district del capoluogo lombardo. L’attenzione verso i Millenials si sviluppa inoltre in progetti come il sostegno con borsa di studio per partecipare ai corsi della Luiss Summer School e il Festival dei Giovani di Gaeta a cura di Strategica Community, di cui Intesa Sanpaolo è stato main sponsor per il terzo anno consecutivo e che si è confermato un importante appuntamento che integra formazione, orientamento e intrattenimento dedicato a giovani studenti degli ultimi anni di scuola superiore. Grande attenzione viene inoltre rivolta agli studenti universitari con progetti come “Coltiva un Talento”, strumento di Made in Italy brain retention, che prevede il sostegno di studenti talentuosi nel loro percorso accademico. Va inoltre citata l’attività a sostegno della formazione manageriale su tematiche come il ricambio generazionale imprenditoriale attraverso il supporto del corso in “Family Business Management” della Luiss Business School. Il tutto per una collaborazione che non si concretizza solamente nel sostegno al merito accademico ma anche a quello sportivo, poiché Intesa Sanpaolo eroga due borse di studio a studenti atleti meritevoli, una delle quali è stata assegnata a Gregorio Paltrinieri, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 nei 1500m stile libero, entrato a far parte del Luiss Sport Academy, il programma dell’Ateneo ideato appositamente per i grandi atleti che decidono di investire sul proprio futuro, fuori dai campi di gioco, e che consente di associare un’attività formativa universitaria di alto livello alla pratica sportiva agonistica grazie all’assegnazione di borse di studio.