Intesa Sanpaolo, incentivi ai dipendenti che diventano azionisti

376
Intesa Sanpaolo rende noto che oggi ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali l’accordo riguardante il Piano di Incentivazione a Lungo Termine Lecoip Professional 2.0, approvato dall’assemblea degli azionisti della Banca lo scorso 27 aprile. Attraverso il Piano di incentivazione a Lungo Termine, le Parti hanno condiviso la volontà di riconoscere il contributo di tutti i dipendenti alla realizzazione degli obiettivi economici e patrimoniali di Intesa Sanpaolo, al fine di valorizzare l’impegno richiesto a tutto il Personale per la crescita e lo sviluppo del Gruppo nel quadriennio di riferimento del Piano di Impresa 2018-2021. L’accordo prevede il pagamento di un anticipo del Premio Variabile di Risultato 2018 che, a richiesta, sarà assegnato in azioni ordinarie Intesa Sanpaolo e destinate al Piano di incentivazione a lungo termine Lecoip Professional 2.0. Tale Piano prevede l’attribuzione ai dipendenti di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo di nuova emissione, a fronte di un aumento gratuito di capitale, e la sottoscrizione da parte degli stessi di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo di nuova emissione derivanti da un aumento di capitale riservato ai dipendenti ad un prezzo scontato rispetto a quello di mercato. A seguito della sottoscrizione del Piano i dipendenti riceveranno il Lecoip Certificate che, a scadenza, darà diritto alla quota inizialmente assegnata oltre all’eventuale apprezzamento di valore maturato nel periodo. Il numero di azioni gratuite inizialmente assegnate verrà determinato assumendo come prezzo unitario di riferimento il valore normale del titolo, definito secondo la normativa fiscale applicabile, attualmente determinato come media aritmetica nei 30 giorni antecedenti a quello di assegnazione. Il Piano Lecoip 2.0 costituisce parte integrante delle Politiche di Remunerazione basate su strumenti finanziari di cui al documento informativo redatto ex art. 84-bis del Regolamento adottato dalla Consob, con Delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato. Nella giornata di oggi sono stati inoltre sottoscritti ulteriori accordi in materia di sistemi di remunerazione variabile a breve termine, anch’essi riferiti ad entrambe le componenti del credito e dell’assicurativo del Gruppo. Rosario Strano, chief operating officer di Intesa Sanpaolo, ha commentato: “Gli accordi sottoscritti oggi confermano la centralità delle persone nel progetto aziendale e rafforzano il carattere maturo ed innovativo delle relazioni industriali del nostro Gruppo, consentendo una partenza lanciata per il raggiungimento degli sfidanti obiettivi del Piano d’Impresa 2018 -2021”.