Intesa Sanpaolo lancia un’offerta su Ubi Banca da 4,9 miliardi

204

Intesa Sanpaolo, ha lanciato un’offerta pubblica di scambio su Ubi Banca. L’istituto torinese offrirà 17 azioni proprie ogni 10 azioni di Ubi, per un corrispettivo che – ai prezzi di chiusura delle azioni Intesa di venerdì 14 febbraio – corrisponde a una valorizzazione di 4,25 euro contro i 3,33 della chiusura di Ubi, con un premio del 27,6% sul valore di Borsa di quel giorno. L’offerta non è concordata con Ubi, ma non si tratta – sottolineano fonti vicine a Intesa – di un’offerta ostile. Riportata sul 100% del capitale di Ubi, l’offerta di Intesa vale quasi 4,9 miliardi di euro.
“Intesa Sanpaolo – si legge in un comunicato – considera UBI Banca tra le migliori banche italiane, radicata nelle regioni italiane più dinamiche, con rilevanti risultati conseguiti grazie all’eccellente lavoro svolto dal Ceo (Victor Massiah, ndr) e dal management e con un valido Piano di Impresa, che nel Gruppo risultante dall’operazione possono trovare non solo continuità di realizzazione ma anche ulteriore valorizzazione”. E poi: “Ubi Banca si contraddistingue per le affinità con Intesa Sanpaolo, in particolare per quanto concerne modello di business e valori aziendali, anche perché molte persone del management di UBI Banca hanno avuto un percorso professionale che in precedenza si è svolto nel Gruppo Intesa Sanpaolo”.