Intesa Sanpaolo, nuova filiale operativa ad Abu Dhabi

91


Intesa Sanpaolo avvia l’attività della nuova filiale operativa di Abu Dhabi della Divisione Corporate & Investment Banking, che subentra all’Ufficio di rappresentanza inaugurato nel 2012.
La nuova filiale è la prima di un gruppo bancario italiano ad avere ottenuto l’autorizzazione a operare direttamente in dirham, la valuta locale. Inoltre, avrà la possibilità di emettere garanzie bancarie dirette e attrarre depositi da aziende locali.
L’ampliamento del network internazionale della Divisione Corporate & Investment Banking avviene in un’area fondamentale per l’economia del Golfo. Con una popolazione stimata in 2,7 milioni di abitanti (pari a circa 1/3 del totale degli Emirati Arabi Uniti), Abu Dhabi contribuisce per 2/3 al PIL globale della regione. Estrae il 95% degli idrocarburi e il 92% del gas, confermandosi l’Emirato col più alto peso economico della Federazione. Nel 2015, il Pil di Abu Dhabi è aumentato del 4,2% (+5% la parte derivante dagli idrocarburi, +3,4% il resto dell’economia). Oltre ad essere la settima più grande riserva mondiale di petrolio e gas naturale, Abu Dhabi ha intrapreso un ampio programma di diversificazione della propria economia con particolare focus su infrastrutture, energie rinnovabili e progetti culturali. Il progetto Abu Dhabi Vision 2030 prevede infatti un importante sviluppo dei settori turismo, trasporto aereo, commercio, servizi finanziari e manifatturiero. Nell’Emirato hanno inoltre sede i maggiori fondi sovrani del mondo con asset gestiti per oltre 1.000 miliardi di dollari.
Con l’apertura della filiale operativa di Abu Dhabi, Intesa Sanpaolo potrà assistere le imprese attraverso team dedicati con la più ampia gamma di servizi di corporate banking, prodotti transazionali e di trade finance con l’obiettivo di fornire soluzioni tailor made per le necessità a breve e medio termine della clientela.