Investire in criptovalute: truffa o reale possibilità?

82

Negli ultimi anni investire in asset relativamente recenti come le criptovalute è diventata una moda. La causa è data dal fatto che questo asset può generare profitti molto alti.

Si vedrà, quindi, come farlo e in maniera corretta. Come molti hanno ottenuto ottimi guadagni, così tanti altri hanno perso i propri capitali, investire in criptovalute, infatti, non è un gioco da prendere alla leggera.

Cos’è l’investimento in criptovalute?

Investire in criptovalute può significare comprare e aspettare che il prezzo aumenti per vendere, ma non è l’unico metodo possibile. Infatti, le migliori piattaforme di trading permettono di utilizzare due tipi di operazioni:

  1. Comprare per guadagnare con l’aumento di valore;
  2. Vendere allo scoperto per ottenere dei profitti quando il valore scende.

Con la seconda opzione, di andrà a condurre un’operazione puramente speculativa, in cui si genererà un profitto quando il titolo finanziario perde valore. Non si compra prima di aver venduto in questo modo.

In sostanza, quindi, con le criptovalute si compra quando il prezzo sale e si vende allo scoperto con il calare del prezzo.

Come investire in criptovalute ed evitare rischi

Investire in questo asset non deve essere visto come un modo per ottenere facili profitti. Ottenere dei guadagni è possibile e le esperienze di tanti lo dimostrano, ma è obbligatorio considerare anche i rischi dopo essersi chiesti come investire in criptovalute.

Sicuramente sono da evitare quelle piattaforme che promettono soldi in maniera rapida e sicura con le criptovalute, perché sono una rapida maniera di perdere i propri risparmi.

Per evitare di incorrere in truffe, sarà sufficiente affidarsi ad una buona piattaforma di trading, che offra l’asset delle criptovalute e sia regolamentata e autorizzata ad operare nel tuo paese.

Le certificazione rilasciate da un’autorità, come la CONSOB per l’Italia, fanno sì che le operazioni di trading siano legali e trasparenti.

Un’altro rischio può essere quello legato al mercato delle criptovalute. Queste sono caratterizzate da un’elevata volatilità, quindi la loro quotazione aumenta e diminuisce in relativamente poco tempo.

Per non fallire con le proprie operazioni bisognerà, quindi, sapere bene quando comprare e allo stesso modo quando bisogna vendere.

Un’altra dritta può essere quella di non considerarsi infallibili e affidarsi ad alcuni strumenti particolarmente utili per non fare errori di analisi.

Gli strumenti per diminuire i rischi

Tra questi possiamo trovare sicuramente il money management, ossia la suddivisione in piccole quote dei propri capitali.

Un’altro strumento molto utile, offerto dalle migliori piattaforme, è lo stop loss, che permette di determinare quale sarà la perdita massima che si vuole avere su singola operazione.

Con lo stop loss, quindi, si può decidere il livello di rischio che si vuole correre. Molti alle prime armi ignorano l’esistenza di questo strumento e perdono più soldi di quanto dovrebbero.

Su quali criptovalute investire?

Solo i migliori broker mettono a disposizione una ricca scelta di criptovalute su cui investire come:

  • Bitcoin: questa moneta ha valore perché i costi di transazione con essa sono inferiori a quelli di una carta di credito. Inoltre con il passare del tempo, diminuisce la loro produzione a causa del loro algoritmo e il valore aumenta.
  • Ethereum: questa moneta è diventata una popolare alternativa a Bitcoin, utilizzata come metodo di transazione da parte di aziende e startup.
  • Ripple: è una moneta diversa dalle altre perché è stata creata da una società privata a scopo di lucro per poter risolvere i problemi di invio di denaro a livello globale. Per investirci sopra ci sono dei passaggi aggiuntivi rispetto alle altre monete.
  • Molte altre che hanno i propri pregi e difetti, ma quelle elencate sopra sono le più conosciute.

Considerazioni finali

Investire in criptovalute, quindi, può rivelarsi molto redditizio ma bisogna ricordarsi di operare solo con le piattaforme migliori e disporre di alcune conoscenze di base. Anche coloro che sono alle prime armi, seguendo questi due punti, possono lanciarsi sugli investimenti in criptovalute.