Investire nell’e-commerce e nel management: nuovi finanziamenti per le Pmi dal polo Sace Simest

76

Il polo Sace Simest (Gruppo Cdp) lancia due nuovi strumenti dedicati alle aziende italiane – soprattutto Pmi – che puntano a crescere attraverso l’internazionalizzazione. Si tratta di due finanziamenti agevolati a valere su risorse che Simet – società presieduta da Salvatore Rebecchini e guidata da Alessandra Ricci – gestisce per conto del Mise.
Il primo riguarda l’e-commerce ed è unfinanziamento grazie al quale le imprese possono sfruttare le potenzialità del commercio elettronico per aumentare le vendite, realizzando direttamente la propria piattaforma informatica o utilizzandone una di proprietà di terzi. Nel primo caso l’importo massimo finanziabile è pari a 300.000 euro, nel secondo a 200mila euro. La durata del finanziamento è di 4 anni, di cui uno di pre-ammortamento (pagamento dei soli interessi);
Il secondo ha per oggeto i “Temporary Export Manager (TEem)”, ed è un incentivo che consente l’inserimento in azienda di una figura professionale specializzata che per il periodo di tempo necessario svilupperà il progetto di crescita internazionale individuato. L’importo massimo finanziabile è pari a 150.000 mila euro, la durata del finanziamento è di 4 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.
I nuovi prodotti si affiancano ai finanziamenti (già operativi) per la redazione di studi di fattibilità, la partecipazione a fiere extra Ue e l’apertura di strutture commerciali all’estero: nei primi 6 mesi del 2019 questa famiglia di strumenti – che presenta un tasso agevolato (dal 1 agosto pari allo 0,085% annuo) – ha già supportato l’internazionalizzazione di 433 piccole e medie imprese, con una crescita del 18% rispetto al 2018.
Con “E-Commerce” e “TEM” il Polo Sace Simest arricchisce l’offerta digitale dedicata alle Pmi. Oltre ai finanziamenti agevolati: le imprese posso giovarsi di una serie di servizi come
– le “Garanzie Finanziarie” in sinergia con le Banche facilitano le imprese nell’accesso al credito per sostenere le proprie attività sui mercati esteri;
– il servizio “Valutazione Azienda” consente alle imprese di conoscere l’affidabilità dei partner commerciali;
– per le aziende esportatrici “Export UP” offre un’assicurazione del credito interamente digitale;
– con il “Recupero Crediti” insoluti Sace Simest gestisce per conto dei clienti tutte le attività stragiudiziali, giudiziali e procedure concorsuali;
– grazie al “Factoring”, le aziende possono trasformare i crediti in liquidità
– il programma “Education to Export”, che offre dei percorsi digitali personalizzati in base al grado di preparazione all’export.
Per aiutare le imprese nella scelta dello strumento digitale più adatto, il Polo Sace Simest ha di recente messo a loro disposizione un team di 12 export coach, professionisti con competenze digitali e commerciali, con il mandato specifico di orientare e accompagnare le Pmi nell’accesso alle soluzioni Sace Simest, online e offline, in affiancamento alla rete domestica.