Invitalia, 3,4 milioni per Pompei: serviranno per restaurare l’Insula dei Casti Amanti

226

Oltre 3,4 milioni di euro per realizzare il secondo lotto di lavori per la riconfigurazione delle scarpate e il restauro dell’Insula dei Casti Amanti. E’ quanto prevede la procedura di gara pubblicata da Invitalia, Centrale di Committenza per il Ministero dei Beni Culturali e delle attività Culturali e del Turismo – Parco Archeologico di Pompei.
Lambita a sud dal decumano di Via dell’Abbondanza – l’insula, estesa per circa 4.000 mq, si chiama così per via del “casto” bacio tra due amanti, raffigurato su un affresco che decora il triclinio della Domus appartenuta a un ricco panettiere.
Le opere oggetto dell’appalto riguardano i lavori di consolidamento e il restauro dei paramenti murari e degli apparati decorativi emergenti oltre a interventi di scavo archeologico dell’insula e dei due vicoli a est e a ovest. È prevista anche la riconfigurazione delle scarpate ovest e nord.
Grazie a questi lavori sarà possibile ripristinare i piani di camminamento originari così da consentire una completa accessibilità del sito e la sua valorizzazione, restituendo ai visitatori la percezione completa dell’insula.
Per presentare le offerte e consultare la documentazione basta accedere alla piattaforma Gare e Appalti di Invitalia. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è il 17 marzo 2020.