Invitalia-La Regina di San Marzano
Contratto di sviluppo da 20,1 mln

107

Invitalia ha firmato un contratto di sviluppo per ampliare 4 stabilimenti per la produzione e il confezionamento delle conserve di pomodoro, localizzati nelle provincie di Salerno Invitalia ha firmato un contratto di sviluppo per ampliare 4 stabilimenti per la produzione e il confezionamento delle conserve di pomodoro, localizzati nelle provincie di Salerno e Napoli. L’investimento complessivo e’ di 20,1 milioni di euro, di cui 9,9 concessi da Invitalia. L’accordo e’ stato siglato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, e i rappresentanti delle 4 aziende che hanno proposto l’ampliamento: Felice Romano, amministratore delegato de La Regina di San Marzano di Antonio Romano Spa, impresa capofila; Nobile di Leo, presidente della Di Leo Nobile Spa – Industria Conserve Alimentari; Silvestro Oliva, Amministratore Unico della Sica Srl ed Emilio Marotta, titolare dell’omonima ditta individuale. Il contratto finanzia 4 progetti di investimento per l’ampliamento e lo sviluppo dei reparti di lavorazione e confezionamento delle conserve a base di pomodoro degli stabilimenti di Scafati, Castel San Giorgio e Pagani in provincia di Salerno e quello di Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. “Con questo accordo – ha affermato Domenico Arcuri – si conferma la validita’ di uno strumento che valorizza le realta’ imprenditoriali del Mezzogiorno, anche nei settori tradizionali e soprattutto in un momento di difficolta’ per l’economia. Le imprese hanno bisogno di pochi incentivi. Trasparenti, certi ed efficaci. Per concorrere a conseguire obiettivi di crescita. E l’Agenzia e’ sempre piu’ impegnata per lo sviluppo delle aree piu’ deboli del Paese“.