Ippodromo, c’è la delibera per la gestione. Daniele (Pd): Salvi i dipendenti

51

L’Ippodromo di Agnano ed i suoi lavoratori hanno attraversato un periodo nefasto che ha visto, nel mese di dicembre scorso, a rischio licenziamento gli oltre 70 dipendenti. Grazie all’impegno profuso unitariamente da Cgil Cisl e Uil, dal comune, nella persona dell’assessore Panini e della Regione il 18 febbraio 2016, con Delibera di Giunta, si è finalmente assicurato un futuro all’Ippodromo di Agnano e ai suoi lavoratori“. Così in una nota il consigliere regionale Pd Gianluca Daniele. “La Delibera, infatti, – dichiara Daniele – rende operativo quanto previsto dal bando di gara chiuso il 26 gennaio con l’assegnazione per un anno della gestione della struttura di Agnano alla Ippodromi Partenopei. Tale Delibera obbliga la società Ippodromi Partenopei a presentare, entro agosto 2016, un piano di sviluppo per la gestione a lungo termine, riequilibrando la precarietà del bando. Ho seguito in prima persona le vicende dei lavoratori dell’Ippodromo e penso che con la progettualità a lungo termine, di cui la Legge 147, si aprono scenari di intervento da parte della Regione per trasformare Agnano in un polo del Mezzogiorno per lo sport ed il tempo libero, valorizzando, finalmente, quella che considero da sempre una grandissima risorsa per Napoli e la Campania sia in termini di occupazione (i lavoratori sono poco più di 70, ma l’indotto si aggira intorno ai 200) che di sviluppo. Tra l’altro – continua il consigliere Daniele – lavoreremo da subito per risolvere i problemi ancora aperti con il Ministero delle politiche agricole che gestisce il settore ippico e per la sua valorizzazione. Su questo – termina Daniele – dovrà costruirsi un fronte unico tra organizzazioni sindacali, Comune e Regione Campania”.