Iraniani entrati nell’Is, chi sono gli attentatori di Teheran

21

Teheran, 8 giu. (Aki) – Gli assalitori che hanno attaccato ieri il Parlamento di Teheran e il mausoleo dell’imam Khomeini erano cittadini iraniani che erano entrati a far parte del sedicente Stato Islamico (Is). Lo ha reso noto il vice segretario del Consiglio nazionale supremo della sicurezza dell’Iran, Reza Seifollahi, alla tv di Stato. I sei assalitori ”erano iraniani e avevano aderito a Daesh (l’Is, ndr) da alcune zone dell’Iran”, ha spiegato Seifollahi. Quello di ieri è il primo attacco rivendicato dall’Is in Iran. Teheran è impegnata a combattere il gruppo jihadista in Iraq e Siria.

Ira Teheran contro Trump: “Ripugnanti le condoglianze per gli attacchi”

Con gli attacchi sferrati ieri in Iran i terroristi hanno voluto colpire la ”sede della democrazia”. Così su Twitter il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif. ”I despoti che sponsorizzano il terrorismo minacciano di portare lo scontro nella nostra patria. I nostri vicini attaccano ciò che i loro padroni disprezzano più: la sede della democrazia”, ha postato Zarif