Irisbus, accordo raggiunto
Cassa integrazione per 300

36

È stata raggiunta l’intesa per la cassa integrazione in deroga per circa 300 lavoratori dello stabilimento Irisbus di Valle Ufita, in provincia di Avellino. È stata raggiunta l’intesa per la cassa integrazione in deroga per circa 300 lavoratori dello stabilimento Irisbus di Valle Ufita, in provincia di Avellino. L’accordo è stato preso nel corso di un incontro tra Severino Nappi, l’assessore al Lavoro della Regione Campania, i rappresentanti dell’Unione industriali di Avellino, l’azienda Irisbus e i sindacati Fiom, Fim, Uilm, Fismic e Failms. L’accordo prevede la cassa integrazione in deroga da luglio a dicembre 2014 e, sostiene il segretario generale Uilm Campania Giovanni Sgambati, “toglie ogni alibi di tempo al Ministero dello Sviluppo economico e all’imprenditore che è interessato a rilevare le attività industriali”. In occasione del prossimo incontro al Mise previsto per il 28 maggio, spiega Sgambati, “sarebbe importante non solo la presentazione dl piano industriale, ma anche i tempi e le scadenze certe per i sei mesi rimanenti del 2014 al fine di riprendere l’attività produttiva”.