Isaia e l’associazione di Lapo Elkann presentano le t-shirt della solidarietà

233
In foto Gianluca Isaia, a destra, con Lapo Elkann e due indossatrici

di Marco Milano

“L’opera umana più bella è di essere utili al prossimo. (Sofocle)”. Isaia e l’associazione onlus LAPS di Lapo Elkann, uniscono le forze per dare vita ad un progetto di t-shirt solidali. A Capri in anteprima i due imprenditori hanno presentato “Abbracciame”, una t-shirt bianca, prodotta in edizione limitata e in vendita al costo di novantanove euro. Il ricavato verrà interamente devoluto ad organizzazioni benefit che operano sul territorio napoletano, in zone a rischio quali Scampia e il Rione Sanità. “Un segno che assume un significato particolare, all’indomani della pandemia da Covid-19 – hanno spiegato – che ha cambiato le nostre vite e causato un grave disagio in molti nuclei familiari e nell’occupazione. Napoli è una città meravigliosa e difficile, che ha saputo reagire con grande senso di responsabilità a questo evento epidemico. Nondimeno, l’isolamento forzato e la lunga chiusura di molte attività lavorative, hanno peggiorato ulteriormente situazioni precarie e ambiti già depressi a livello economico. Bisognava fare qualcosa”. Tra le associazioni va ricordata, con particolare interesse verso la Sanità, l’associazione “Achille Perillo & Chiara Blandini onlus”, nata da un pool di imprenditori partenopei che hanno creato un gruppo indipendente, pronto a individuare e supportare qualsiasi situazione o iniziativa meritevole di aiuto e sostegno concreto. Le t-shirt “Abbracciame” sono in totale 1977 come l’anno di nascita di Lapo Elkann e recheranno sull’etichetta un numero progressivo: 1/1977, 2/1977, 3/1977 ecc. “Lapo Elkann e Gianluca Isaia sono i naturali ambasciatori di questa charity-venture – viene annunciato nella nota di varo dell’iniziativa – indossando la maglietta in prima persona. La consueta ironia, quella verve scherzosa che contraddistingue tutta la comunicazione del brand napoletano, non viene meno nemmeno in quest’occasione. Gianluca e Lapo sono protagonisti di sketch divertenti indossando la t-shirt che nel suo retro, con una simulazione illusoria iperrealista, raffigura l’abbraccio, ricordando certi escamotage scenici della Commedia dell’Arte, vanto napoletano dell’epoca barocca e temperatura naturale di un luogo dove tutto diviene teatro e rappresentazione”.