Ischia, i tassisti consegnano le chiavi al sindaco: Sarà un anno nero

50

Protesta pacifica dei tassisti dell’isola d’Ischia che questa mattina hanno consegnato simbolicamente le chiavi delle loro auto nelle mani del sindaco del comune di Ischia Enzo Ferrandino, in rappresentanza dei 6 comuni presenti sull’isola. Al primo cittadino è stato chiesto di fare da tramite con il sindaco della Città metropolitana Luigi de Magistris e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca “affinché si possa stanziare un sussidio a favore dei tassisti isolani, che non lavorano da ottobre e rischiano di avere un anno nero a causa dell’emergenza coronavirus che si potrebbe protrarre fino alla prossima Pasqua”. A consegnare simbolicamente le chiavi è stata una delegazione dei 350 tassisti presenti sull’isola, che lamentano “l’esclusione totale della categoria dei tassisti da qualsiasi sostegno anche alla luce del decreto governativo presentato ieri”.