Ischia, storia e cultura al borgo Sant’Alessandro. Presentato il libro di Elvira Frojo

48
(foto dalla pagina Facebook "Il tempo del cuore. Il Galateo delle donne imperfette")

La cultura, la storia e la natura si sono incontrate a Ischia, incoronata l’isola più bella del mondo dal magazine americano “Travel+Leisure”. Nell’Isola verde, il 15 luglio, la scrittrice e giornalista Elvira Frojo ha presentato il suo ultimo libro “Il tempo del cuore. Il Galateo delle donne imperfette” (San Paolo edizioni).
Donne di talento, protagoniste in tempo di pandemia, competenti e maggiormente istruite, eppure ancora sottovalutate e discriminate, costrette a scegliere tra famiglia e lavoro. Le donne, spesso in bilico tra ragione e sentimento, che vanno incontro, comunque, sempre alla vita, con dedizione e passione. Cosa significa oggi un “galateo” del sentire per ogni fase della vita e non per sole donne?
Se ne è parlato al borgo Sant’Alessandro che domina l’antico porto di Ischia, in un evento promosso dalla locale sezione FIDAPA alla presenza della presidente Cinzia Stoppiello e della past president nazionale Caterina Mazzella, che ha sottolineato l’interesse dell’associazione per la tematica, nel difficile percorso della parità di genere. Un luogo dove l’antica storia dell’isola trionfa in autentica semplicità e armonia, come ha sottolineato l’organizzatrice dell’evento, Stefania Napoleone unendo gli interventi delle relatrici e ripercorrendo anche le tracce archeologiche testimoniate dalla località.
L’immunobiologa Paola Di Meglio, docente a Londra, ha parlato, tra l’altro, dei disagi e della solitudine giovanile, in una società in cui il mondo virtuale si sostituisce a quello reale producendo isolamento e difficoltà di comunicazione. L’esperta d’arte e docente di lettere Anna Di Corcia ha descritto lo stupore dell’amore, travolgente e inaspettato, per le donne anche nel mito.
Le relatrici a confronto si sono ritrovate unite nella condivisione di quei valori dettati dal cuore che possono essere il sentiero segreto per attraversare incertezze e disorientamento, in un periodo che ha messo in discussione il sistema politico, economico, la socialità e le relazioni interpersonali e affettive.
Per una società in crisi che vuole guardare al futuro, un altro incontro, il 16 luglio, in un luogo storico di Ischia, per la Frojo. Al Torrione di Forio, costruito nel 1480 come torre di difesa, oggi museo civico “Giovanni Maltese”, il tema dei giovani è stato al centro di un interessante dibattito durante la presentazione del volume di Angela Procaccini, preside impegnata nel sociale a tutto campo, autrice de “Il silenzio degli adolescenti” (Graus edizioni).
“Le storie della Procaccini squarciano i pregiudizi nei confronti di una fase della vita attraversata spesso da tormenti e sofferenze. Una memoria che riemerge nel corso dell’esistenza, con prepotenza. Una richiesta di aiuto da considerare con amore, anche attraverso il silenzio, per una nuova e diversa comunicazione”, ha sottolineato la Frojo nel corso della presentazione.