Isis: jihadisti ancora a Palmira

33

I miliziani dell’Isis mantengono il controllo della città di Palmira, sede del sito archeologico romano patrimonio dell’Umanità. Lo riferiscono oggi fonti governative e degli attivisti, sottolineando che continuano a pochi chilometri dalla città gli scontri tra le forze lealiste, appoggiate da bombardamenti russi, e i jihadisti che difendono il centro.
    Fonti militari citate dall’agenzia governativa Sana e testimoni contattati dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) hanno detto che le forze governative sono avanzate nell’area della collina di Syriatel, vicino al Castello di Palmira. Secondo la Sana un’unità dell’esercito si sarebbe impadronita dell’altura.
   

I miliziani dell’Isis mantengono il controllo della città di Palmira, sede del sito archeologico romano patrimonio dell’Umanità. Lo riferiscono oggi fonti governative e degli attivisti, sottolineando che continuano a pochi chilometri dalla città gli scontri tra le forze lealiste, appoggiate da bombardamenti russi, e i jihadisti che difendono il centro.
    Fonti militari citate dall’agenzia governativa Sana e testimoni contattati dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) hanno detto che le forze governative sono avanzate nell’area della collina di Syriatel, vicino al Castello di Palmira. Secondo la Sana un’unità dell’esercito si sarebbe impadronita dell’altura.