Isis: polizia Gb teme attacchi ‘enormi’

43

(ANSA) – LONDRA, 7 MAR – L’Isis ha l’ambizione di tentare attacchi “enormi e spettacolari” in Gran Bretagna, come in altri Paesi, e le forze di polizia devono elevare il livello di attenzione. Parola di Mark Rowley, responsabile dell’anti-terrorismo in seno a Scotland Yard, secondo il quale la strage di Parigi e’ un esempio della volontà dei seguaci del Califfato di compiere un salto di qualità e delle loro potenziali capacita’ di minaccia. L’Isis punta tuttora a colpire bersagli simbolo come poliziotti o militari, ha sottolineato Rowley, citato dal Guardian durante un briefing, ma mira ad attaccare ora anche obiettivi più vasti, per colpire “lo stile di vita” della popolazione occidentale. “Negli ultimi mesi – ha insistito il funzionario britannico – abbiamo visto un espandersi di questo, molti più piani di attacco contro lo stile di vita occidentale… Si può intravvedere un gruppo terroristico con grandi ambizioni di attacchi enormi e spettacolari, non solo del tipo di quelli orditi finora”.
   

(ANSA) – LONDRA, 7 MAR – L’Isis ha l’ambizione di tentare attacchi “enormi e spettacolari” in Gran Bretagna, come in altri Paesi, e le forze di polizia devono elevare il livello di attenzione. Parola di Mark Rowley, responsabile dell’anti-terrorismo in seno a Scotland Yard, secondo il quale la strage di Parigi e’ un esempio della volontà dei seguaci del Califfato di compiere un salto di qualità e delle loro potenziali capacita’ di minaccia. L’Isis punta tuttora a colpire bersagli simbolo come poliziotti o militari, ha sottolineato Rowley, citato dal Guardian durante un briefing, ma mira ad attaccare ora anche obiettivi più vasti, per colpire “lo stile di vita” della popolazione occidentale. “Negli ultimi mesi – ha insistito il funzionario britannico – abbiamo visto un espandersi di questo, molti più piani di attacco contro lo stile di vita occidentale… Si può intravvedere un gruppo terroristico con grandi ambizioni di attacchi enormi e spettacolari, non solo del tipo di quelli orditi finora”.