Israele, alla Dante di Gerusalemme via al progetto “Italianonline”

87

Il Comitato della Società Dante Alighieri di Gerusalemme ha scritto in questi giorni una lettera ai propri soci e simpatizzanti per rendere noto che “in questo periodo di pandemia globale anche noi della Dante ci siamo dovuti adattare alle misure di distanziamento sociale e di confinamento che mal si conciliano con il nostro spirito di associazione volto a promuovere il dialogo tra persone di orizzonti diversi, uniti nel loro amore per la lingua e la cultura italiane”. “Nonostante le molte difficoltà – continua la nota – le nostre attività non sono cessate neppure per un momento grazie ai nostri volontari e soprattutto al nostro corpo docente che ha garantito la continuazione dei corsi di lingua a tutti i livelli, adattandosi con pieno successo alle nuove tecnologie di insegnamento a distanza”. Grazie a questo lavoro, il Comitato fa sapere con orgoglio “di non aver perso un solo studente, ma che in questi giorni stiamo cercando di raggiungere e interessare nuovi pubblici usando le opportunità aperte dalle circostanze”. “Il nostro tradizionale percorso culturale – prosegue la lettera – quest’anno non potrà svolgersi per ovvie ragioni”. E per questo la Società ha pensato all’iniziativa “ItalianOnline”. L’iniziativa prevede la possibilità “di leggere qualche racconto in lingua originale con un’insegnante che ti aiuta a capirlo, e a parlarne con altri. Letture piacevoli, accompagnate anche da materiali audio e video rilevanti a partire dal livello B1, equivalente al cosiddetto ‘pre-intermediate’ del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER)”.