Istituto Militerni, nasce Polo su Biodiritto: primo focus su “Fine vita”

119

Venerdì 20 maggio 2016 a partire dalle ore 15.00, nella prestigiosa cornice dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici – locandina testamento biologico 2016Palazzo Serra di Cassano,  si terrà il Convegno sul tema “Il fine vita. Questioni di bioetica e biodiritto”. 
L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli e dalla Città Metropolitana, che vede l’adesione dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dalla Fondazione Umberto Veronesi, sarà presieduta da Lucio Militerni e vedrà la partecipazione di Maurizio de Tilla, di Lorenzo ChieffiRossella Bonito Oliva e Salvatore Prisco. Saranno inoltre presenti Mina Welby e Beppino Englaro. Il Convegno inaugura il ciclo di iniziative del Polo di Biodiritto che si costituisce presso l’Istituto di Studi giuridici e formazione M&C Militerni per volontà del presidente Lucio Militerni, della figlia Manuela Militerni e dei suoi collaboratori Aldo Cimmino, Alessia Maccaro ed Edda Napolitano, al fine di dare maggiore impulso allo studio del biodiritto.
Tra le iniziative già messe in campo va segnalata la nascita della rubrica “Bioetica e Biodiritto” di “Spiaaldiritto”, Rivista giuridica online, e l’organizzazione di un Corso di Alta Formazione in Biodiritto previsto per il prossimo anno. L’intenzione è quella di gettare le fondamenta di un “polo di biodiritto” e cioè di uno spazio dedicato alla formazione dei giovani giuristi, bioeticisti, esperti del settore sanitario, sociologi con riferimento alle tematiche più sensibili del dibattito biogiuridico odierno e con l’auspicio di costruire ponti e creare legami per rendere l’irrinunciabilità della riflessione biogiuridica quanto più possibile patrimonio culturale comune di una vasta comunità scientifica.