Italia campione d’Europa, Napoli in festa (senza mascherina) come a Capodanno: botti e fuochi d’artificio fino all’alba

62
(Imagoeconomica)

Una lunga notte di festa, scattata a mezzanotte e andata avanti fino a notte inoltrata. Napoli ha vissuto fino in fondo la celebrazione del trionfo agli Europei, resa ancora più speciale dall’ultima parata di Gigio Donnarumma, il portierone di Castellammare di Stabia amato dai tifosi partenopei. La festa è scattata subito in Piazza Trieste e Trento, il luogo classico dei festeggiamenti per le vittorie del Napoli e dell’Italia, solo che stavolta non c’è stato il bagno collettivo nella fontana del carciofo, blindata dai poliziotti in tenuta antisommossa per evitare assembramenti covid. Tutta la piazza e tutti gli spazi intorno, però, sono stati invasi da migliaia di persone, arrivate a piedi, in scooter, con bandieroni, trombe e fuochi d’artificio che sono stati fatti esplodere fino a tarda notte: quasi tutti erano senza mascherina, a celebrare il successo mettendosi alle spalle il covid in un assembramento di piazza che in realtà resta pericoloso nei giorni del boom della variante delta. C’è stato qualche momento di tensione tra un gruppo di ragazzini esaltati dalla vittoria e gli agenti di polizia, ma alla fine tutto si è svolto nella gioia dalla Piazza, fino a via Toledo, davanti al San Carlo, in Piazza Plebiscito, ma anche sul lungomare dove molti hanno deciso di fare un bagno notturno per festeggiare il trionfo europeo. La finale era stata vissuta in casa dai napoletani ma anche nei centinaia di ristoranti e bar della città, tutti che avevano organizzato un grande televisore per mostrare la partita: la voglia era di condividere la sofferenza, la speranza, e poi alla fine dei rigori l’esultanza. La festa è scattata a Napoli ma anche nelle altre città della Campania e nelle località di vacanza già piene di turisti, come a Capri, dove c’è stata una grande festa in Piazzetta fino a tarda notte con migliaia di persone. E a Napoli a festeggiare anche Daniel Pennac, che ieri sera ha chiuso il Campania Teatro Festival con il suo spettacolo su Maradona ma poi si è goduto, come mostra un video sul sito di Repubblica, la festa in Piazza del Gesù, diventando napoletano per una sera.