Italia-Cina, Pininfarina vince il premio “Via della Seta”

31

Pininfarina è la prima azienda ad aggiudicarsi il premio “Via della Seta” nell’ambito dei China Awards 2017 organizzati dalla Fondazione Italia Cina. Il riconoscimento è stato ritirato dall’ad Silvio Pietro Angori nel corso di una cerimonia che ha visto riunite aziende, istituzioni e personalità italiane e cinesi che meglio hanno colto le opportunità offerte dalle relazioni economiche e culturali tra Italia e Cina. Il premio “Via Della Seta”, istituito in questa edizione per sottolineare un tema di grande attualità, è stato assegnato da un’autorevole giuria presieduta da Cesare Romiti, Presidente Fondazione Italia Cina. Pininfarina è stata insignita, si legge nella motivazione, “per il lungo e significativo cammino di crescita in Cina, iniziato negli anni Novanta e proseguito con successo fino all’apertura della sede di Shanghai e ai risultati ottenuti in questi ultimi anni. Il premio viene conferito all’azienda anche per aver stabilito nel suo percorso di sviluppo duratori e proficui rapporti con molti dei Paesi che saranno protagonisti della Belt and Road Initiative, sognata e lanciata dal presidente cinese Xi Jinping”. Pininfarina è stata la prima casa di design italiana a fornire servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi a partire dal 1996. Da allora, Pininfarina ha ampliato la sua gamma di attività sviluppando partnership con produttori come AviChina (Hafei), Chery, Changfeng, Brilliance, Baic, Jac e altri, per i quali sono stati progettati veicoli di grande successo commerciale, come la DX7, primo frutto della collaborazione tra Pininfarina e South East Motor-SEM, al quale è seguito nel 2016 il suv DX3.