Italia modello anti Covid per l’ambasciatore Usa

110
In foto Lewis M. Eisenberg, ambasciatore degli Usa in Italia
L’Italia è stata “un modello” nella “crociata” contro il coronavirus e, “sono fiducioso”, continuerà a essere “un esempio”. Il riconoscimento arriva dall’ambasciatore americano a Roma, Lewis Eisenberg, rappresentante del Paese più colpito al mondo per numero di casi e di vittime.Sono stato qui durante tutto il periodo della pandemia. Dal giorno in cui ho messo piede in Italia e anche prima ho provato grande affetto per il Paese”, ricorda l’ambasciatore in un’intervista all’Adnkronos. “Vivendo qui durante il Covid ho poi affiancato all’affetto un’incredibile ammirazione, il popolo italiano è molto indipendente e forte, è convincente e allo stesso tempo indipendente, ma ha ascoltato unito il governo, il presidente Conte, il ministro Di Maio, il Parlamento ed il popolo hanno agito uniti, tutti insieme”, aggiunge l’ambasciatore, accolto all’arrivo al Palazzo dell’Informazione dal Gen. Michele Adinolfi e da Mariagrazia Napolitano, responsabile della redazione esteri, prima delle foto di rito negli uffici del Cavaliere del Lavoro Giuseppe Marra. “E così hanno abbattuto questo virus maligno meglio di chiunque altro finora, l’Italia – dà atto l’ambasciatore – è un grande esempio di cosa fare e sono fiducioso che gli italiani continueranno a essere un esempio in prima linea in questa crociata”. “E’ nei momenti difficili che i veri amici sono più necessari e gli americani sono al fianco dell’Italia, come è avvenuto molte volte in passato”, ha sottolineato l’ambasciatore ricordando che nei mesi scorsi, durante la fase più acuta della pandemia di coronavirus, “il nostro sostegno all’Italia ha incluso decine di milioni di dollari in assistenza sanitaria, umanitaria ed economica fornita dal governo americano e un contributo importante da parte delle forze militari americane”. “Durante la battaglia contro questa pandemia -ha rivendicato Eisenberg- sono orgoglioso che, oltre all’aiuto fornito dal governo, le aziende americane hanno rafforzato il loro sostegno all’Italia offrendo 50 milioni di euro in donazioni e assistenza. Queste imprese sono fatte da americani che credono nel libero mercato, nella democrazia, nella libertà e nella nostra storica alleanza transatlantica. Continueremo a essere al fianco dell’Italia e del popolo italiano nell’affrontare le sfide che abbiamo di fronte”.