Italia, ricerca: accordo tra Alma Mater e China Merchants Industry Holdings

23
?

E’ stato firmato, in Rettorato a Bologna, l’accordo strategico di collaborazione, della durata di 5 anni, tra l’Università di Bologna e China Merchants Industry Holdings, azienda leader cinese e mondiale, nell’industria marittima e nella costruzione di navi da crociera luxury, con l’obiettivo di sviluppare progetti di ricerca e innovazione e di formazione. L’accordo firmato arriva a valle di una serie di incontri, ipotesi e negoziazioni iniziate lo scorso dicembre 2018, quando una delegazione dell’Alma Mater (costituita dal Rettore Francesco Ubertini, dal prof. Fabio Fava, delegato per la ricerca industriale, cooperazione territoriale e innovazione, dal Sindaco di Ravenna Michele De Pascale e da Camilla Bosi della Regione ER) ha incontrato, a Hong Kong, i referenti della China Merchants Group e della CMIT – Europe (Mr. Simple HU, MD/GM of CMI; Mr. ZHAN Hua Feng, CMHI & Cruise Ship Co. Chief HR Officer , Mr. Paul LIANG, Director of CMIT-Europe, Mr. Simon YE, Deputy Chairman of CMIT-Europe, Mr. Stefano Schiavo, CEO of CMIT-Europe, Mr. Jacky LIU, Chairman of CMIT-Europe). L’accordo prevede di collaborare insieme per avviare un centro di ricerca e sviluppo a Marina di Ravenna, nell’ambito dell’industria marittima e della costruzione di navi da crociera luxury, e per progettare l’istituzione di Master mirati.