Italian Cuisine World Summit, Gramaglia protagonista a Dubai

65

La settima edizione dell’Italian Cuisine and Wines Summit, in programma a Dubai dal 31 ottobre al 6 novembre sarà caratterizzata da un roadshow che coinvolgerà le città di Hong Kong, Tokio, New York e Dubai, con lo scopo di promuovere la Cucina Italiana con i suoi protagonisti, gli Chef italiani nel mondo. SI tratta del più grande evento organizzato dalla ITChefs, associazione di tutela per gli standard di qualità sull’autenticità della cucina italiana al di fuori dei nostri confini, con 2200 cuochi associati in 70 paesi nel mondo. Alla prima tappa di Dubai, insieme ai grandi protagonisti della cucina italiana, lo chef stellato Paolo Gramaglia del President di Pompei che in qualità di Guest Master Chef al Ristorante Bice dell’Hotel Hilton proporrà un menu speciale da lui così composto in omaggio al nostro territorio: Benvenuto: Insalatina di farro e orzo, bacche di goji, bacche di mirtilli, spuma di “Grana Padano con zeste di limone”. Antipasto : “Rosso Pompeiano” Il succo di pomodoro e la tartare di gamberi. Primo Piatto: Paccheri in trafila di bronzo con straccetti di scorfano, vongole e zucchine. Pesce: Dalla cucina degli antichi Romani Pompeiani – Il Vesuvio Fuochi e Fiamme – Dolce: La Cassata Oplontis dal 79 d.C. al 2015. Food and beverage Director e Sommelier delle 4 serate Eulalia Buondonno, avvocato, moglie e manager di Paolo Gramaglia, chef autore di una cucina raffinata e complessa sotto il punto di vista intellettuale con la grande dote di renderla comprensibile a tutti.