Italiani popolo di romantici, boom di frasi ‘dolci’ a progetto Bauli

33

Milano, 18 dic. (Labitalia) – Gli italiani sono un popolo di romantici. A dirlo Bauli che con l’agenzia McCann Worldgroup Italia ha lanciato l’iniziativa ‘Lascia parlare il cuore’, che ha raccolto oltre 6.000 messaggi da tutta Italia sul sito lasciaparlareilcuore.bauli.it e si è rivelata una fonte di insight su quello che gli italiani si dicono quando aprono il proprio cuore. La fotografia che ne emerge è quella di un’Italia romantica, fatta di sentimenti autentici, piccole gioie private o legami tortuosi tenuti dentro a lungo, che vive il periodo natalizio come momento di bilanci e di rinnovate speranze. Radiografia dell’Italia che fa parlare il cuore. Che Paese è quello raccontato nei messaggi della gente comune? Sicuramente, è un’Italia che vive una quotidianità densa di contraddizioni, ma che ciò nonostante continua a coltivare sentimenti positivi e costruttivi come gratitudine, perdono, dedizione e speranza nel futuro.

Si conferma una prerogativa femminile la capacità di condividere pensieri ed emozioni. Tra i messaggi ricevuti solo 15% è stato scritto da uomini, segno che ancora oggi la condivisione della sfera emotiva resta un territorio perlopiù femminile. La fascia d’età che più si è dimostrata ricettiva all’iniziativa Bauli è tra 25 e 34 anni (32,53%), seguita dai cluster 35/44 (24,37%), 45/54 (14,33%) e 18/24 (13,80%) con gli estremi che vanno dai 6 ai 77 anni. Dal punto di vista della distribuzione geografica, spicca il predominio delle regioni centromeridionali, in particolare Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. Mentre la maggiore concentrazione si riscontra in corrispondenza delle aree metropolitane di Milano, Roma e Napoli. I messaggi: l’amore in tutte le sfumature, ‘L’amor che move il sole e l’altre stelle’ è il pilastro e il filo conduttore degli oltre 6.108 messaggi pervenuti sul sito dedicato Bauli. Lo spirito natalizio ha messo in primo piano le testimonianze di affetto, ma non solo. Tra tutti i pensieri raccolti sono emerse anche le diverse sfumature di quell’amore autentico che fa superare ogni ostacolo: malattie, lontananza, separazioni di ogni genere, tradimenti, pregiudizi, lutti o la responsabilità verso nuove vite che arrivano.

Dietro la brevità e l’apparente leggerezza di ogni messaggio, infatti, si celano anche frammenti di situazioni personali o familiari che hanno poco di rosa o di zuccheroso come problemi con la figura paterna, rapporti difficili tra madri e figlie, nostalgia per qualcuno che non c’è più e rammarico per scelte dolorose.

Tra tutti i messaggi lasciati nella settimana dal 13 al 19 novembre, Bauli ha selezionato gli 840 più emozionanti per trasformarli in affissioni pubbliche distribuite fra le città di Milano e Roma. La dedica fatta diventa, così, il regalo unico per la persona speciale a cui il messaggio è rivolto. Alcuni dei messaggi più belli ricevuti ‘Grazie davvero di esistere, amore. Vuoi Sposarmi? CM Per sempre’ è la proposta di matrimonio con cui Marco ha scelto di chiedere a Camilla di sposarlo. ‘Buon Natale Orso! Spero che il prossimo Natale saremo con i nostri bimbi!!!’ è l’augurio di Daniela a Walter nella speranza che la richiesta d’adozione fatta vada a buon fine nel 2018. ‘Oggi + di ieri. Domani + di oggi. Da 15 anni. Ti Amo’ è il messaggio d’amore di Pupa a Pup, vicini di banco sin dalle superiori, che dopo 15 anni insieme festeggiano il primo Natale da sposati. ‘Hai disegnato campi di gialli girasoli e poi hai colorato la mia vita. Auguri!’ la dedica di affetto lasciata da Emanuela per il padre Ugo, pittore. ‘Ogni giorno guardandovi, nonna e nonno, capisco cosa è l’amore’ è la frase dedicata a nonna Francesca e nonno Ezio, sposati nel 1959 e mai lasciati, da Federica, che vede in loro una squadra fortissima, unita da un amore solido in grado di resistere alle intemperie della vita.

‘Non voglio essere la cosa più bella ma la cosa che sceglieresti nonostante tutto’ la dichiarazione d’amore di Rosanna per Tiziano, amore adolescenziale nato clandestinamente (lui era l’amico del fidanzatino di lei quando erano adolescenti) che dopo 20 anni e 3 figli continuano a scegliersi ogni giorno, nonostante tutto. ‘Che questo Natale ti porti tutta la dolcezza che meriti’ il pensiero di Daria al papà Stefano, uomo dalle poche parole che non sempre riesce ad esprimere l’affetto che prova nei confronti della figlia, che ha ereditato lo stesso carattere.

‘E’ con te che voglio vedere cosa esiste oltre i confini: ti amo’ ha scritto Greta per la compagna di vita, un messaggio che lascia trasparire le complicazioni di una storia su cui pesano i pregiudizi sociali. ‘Potrei scrivere mille parole e farti venire il diabete: grazie di esistere’ scrive Valentina a Concetta, entrata nella sua vita per infonderle il coraggio di affrontare la malattia e i problemi di lavoro.