Italiaonline, congelati i licenziamenti anche per la sede di Napoli

57

I licenziamenti annunciati da Italiaonline sono stati congelati. La decisione comprende anche i lavoratori della sede di Napoli ed e’ arrivata al termine della riunione che si e’ svolta oggi al ministero dello Sviluppo Economico a Roma. L’incontro al Mise, informa in una nota Slc Cgil Napoli e Campania, ha prodotto per ora il congelamento dei licenziamenti “attraverso un impegno chiaro assunto dal Ministro Calenda”. “Per il sito partenopeo – dichiara Alessandra Tommasini, segretario generale Slc Cgil Napoli e Campania – la Slc Cgil vigilera’ sugli impegni assunti oggi al Mise per difendere l’occupazione sul nostro territorio. In continuita’ con l’incontro che abbiamo tenuto la settimana scorsa con l’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri, metteremo in campo tutti gli strumenti necessari perche’ non si perda un solo posto di lavoro”. A Roma e’ andato anche un folto presidio di lavoratori provenienti dalle diverse sedi, compresa quella di Napoli, che ha manifestato contro la decisione dell’azienda, comunicata ai sindacati la scorsa settimana, di voler procedere con licenziamenti, chiusura delle attivita’ nelle sedi periferiche e trasferimenti coatti in altre regioni. Diverse le manifestazioni, i presidi e gli scioperi messi in atto in tutta Italia negli ultimi giorni al fine di pretendere soluzioni differenti rispetto a quanto prospettato da Italiaonline. Le settimane a seguire, conclude la nota della Cgil, serviranno ad identificare soluzioni alternative volte a scongiurare l’espulsione dal tessuto produttivo dei lavoratori.