Itinerari del lusso: domande entro martedì

59

Sostenere lo sviluppo e la promozione di un nuovo percorso europeo su un prodotto di fascia alta. C’è tempo fino a martedì prossimo 4 novembre per partecipare al bando pilota lanciato Sostenere lo sviluppo e la promozione di un nuovo percorso europeo su un prodotto di fascia alta. C’è tempo fino a martedì prossimo 4 novembre per partecipare al bando pilota lanciato dalla Commissione Ue nel quadro del programma Cosme per verificare la possibilità di sinergie tra il turismo e le industrie di lusso a livello europeo. Obiettivi Concretamente il bando intende agevolare scambi di buone pratiche e lo sviluppo di reti e piattaforme di discussione fra decisori pubblici e il settore privato nei campi della cultura e del turismo industriale; stimolare partenariati pubblico-privati e l’integrazione delle imprese del turismo culturale nelle strategie di sviluppo regionale; migliorare la qualità dell’offerta turistica europea attraverso la cooperazione transnazionale rafforzata; rafforzare le competenze gestionali degli enti pubblici e privati incaricati dello sviluppo prodotti turistici tematici. PrioritàTema del bando sono i “prodotti turistici legati al patrimonio culturale o industriale transnazionale”; le priorità “sviluppo del prodotto” e “fasi promozionali”. Per questa fase test, l’invito è aperto a tre categorie di prodotti di lusso: profumi, cioccolato e gioielli (scelti sulla base del loro potenziale economico e sulla loro capacità di diversificare l’offerta turistica europea nelle stagioni bassa e media in un gran numero di Stati membri). Chi può partecipare Possono partecipare come proponenti organismi interamente o parzialmente pubblici o privati, attivi nei settori del turismo, della creatività, del lusso. In particolare, il bando è aperto ad autorità pubbliche e loro reti/associazioni a livello internazionale, nazionale, regionale e locale; istituti di formazione e istruzione, centri di ricerca; organizzazioni di gestione delle destinazioni e loro reti/associazioni; agenti di viaggio, tour operator; Camere di commercio; organizzazioni no profit/Ong; associazioni internazionali, europee e nazionali attive nel settore del turismo; enti privati (Pmi). I progetti devono essere presentati in partenariato da almeno cinque diversi soggetti giuridici (proponente più quattro partner, di cui almeno un’autorità pubblica e due Pmi) provenienti da cinque diversi paesi ammissibili. Azioni e scadenze Tra gli interventi finanziabili, analisi di mercato, mappatura delle attrazioni/siti/destinazioni e servizi turistici e culturali, individuazione di partner aggiuntivi, stakeholder chiave e sponsor, business plan. Il budget disponibile ammonta a 400mila euro e il contributo comunitario potrà coprire fino al 75 per cento dei costi.


Risorse complessive 400mila euro Cofinanziamento Fino al 75 per cento dei costi Chi può partecipare Autorità pubbliche Istituti di formazione e istruzione Centri di ricerca Agenti di viaggio e tour operator Camere di commercio Organizzazioni no profit/Ong Pmi Scadenza 4 novembre 2014
call-high-end-tourism-final.pdf