Itinerari fuori stagione: bando da 1,8 milioni

48

Sostenere il turismo fuori stagione, contribuendo in tal modo a migliorare la competitività e l’occupazione delle Pmi che operano in questo settore; promuovere la cooperazione transnazionale tra il più ampio numero Sostenere il turismo fuori stagione, contribuendo in tal modo a migliorare la competitività e l’occupazione delle Pmi che operano in questo settore; promuovere la cooperazione transnazionale tra il più ampio numero degli operatori turistici; facilitare i partenariati pubblico-privati europei. Sono gli obiettivi dell’ultimo bando Cosme promosso dalla Commissione europea che mette sul piatto risorse per 1,8 milioni di euro. Due gli ambiti all’interno dei quali possono essere presentati progetti: il primo riguarda la progettazione e lo sviluppo di prodotti per soggetti ultracinquantacinquenni, compreso un test pilota di convalida del prodotto e una valutazione dei risultati. Il secondo, che ha come target di riferimento i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni, prevede la progettazione di viaggi nei luoghi della memoria europei e la produzione di schemi di mobilità tra associazioni giovanili, club, associazioni sportive o istituti scolastici. Per entrambi due gli ambiti i progetti possono comprendere piattaforme di discussione, workshop, azioni di capacity building e formazione, scambi di buone pratiche, creazione di reti, analisi comparative, studi, conferenze, seminari, collaborazioni e accordi commerciali tra fornitori di servizi per il turismo. Destinatari dei finanziamenti sono consorzi, associazioni, cooperative no profit e reti di imprese. Le proposte devono essere presentate da consorzi costituiti da almeno quattro partner e un massimo di otto, provenienti da almeno quattro diversi paesi ammissibili. Il consorzio deve, inoltre, essere composto da almeno una pubblica autorità governativa, un soggetto che rappresenta un organismo che opera per i giovani o gli anziani e un fornitore di servizi nel campo del turismo. La sovvenzione prevista è pari al 75 per cento dei costi sostenuti, mentre il budget complessivo ammonta a 1,8 milioni di euro. Per partecipare al bando c’è tempo fino al 15 gennaio 2014.