J-Ax: “La mia ‘Beretta’ contro la violenza sulle donne”

21

Milano, 22 gen. (Adnkronos) – “I giornali danno contro chi si fa giustizia da solo, io sono in una zona grigia, sono libertario e sono per leggi più morbide sulla legittima difesa. Cosi’ Salvini smette di dire che sono del Pd”. Parla così J-Ax spiegando il senso di ‘Beretta’, uno dei brani del suo nuovo album ‘ReAle’ (in uscita il 24 gennaio) in cui racconta una storia di violenza domestica che finisce con lei che, esasperata dalle violenze subite, uccide lui. “Tutti che dicevano che strano/era una coppia perfetta/nelle interviste in tv/lei a coprire i lividi col trucco era diventata esperta/con fondotinta e contour/e io non so se/è colpa della Beretta/ok non siamo in Carolina del Sud/ma di sicuro non la picchierà più”̀, canta J-Ax in ‘Beretta’.

“La storia e’ presa dai fatti di cronaca e io giustifico il gesto della persona in questione”, dice l’ex Articolo 31. Che poi aggiunge: “Non sono per dogma contro la legittima difesa, la mia visione shifta a seconda di quello che succede”.

A chi gli chiede se si aspetta che Salvini, con cui il rapper ha spesso battibeccato via social, commenti queste sue affermazioni, l’artista assicura: “No, non risponderà. Non è funzionale alla sua narrativa. Lui deve dipingermi come un comunista col rolex che vive in un attico. Mi aspetto piuttosto delle accuse da parti sinistroidi”, dice.