“Junker”, il software che riconosce i rifiuti: a Salerno differenziata a portata di click

46

Rendere la raccolta differenziata semplice come un gioco e, soprattutto, smart. Il Comune di Salerno e la Salerno Pulita S.P.A. si sono affidati a Junker, una app (disponibile per smartphone iOS e Android) che riconosce con un solo click quello che stiamo gettando e ci dice come fare secondo la normativa del nostro territorio. Semplice e allo stesso tempo rivoluzionaria. Ecco come funziona. Scansionando con il proprio smartphone il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, Junker lo riconosce grazie ad un database interno di oltre 1 Milione e mezzo di prodotti e ne indica – in 10 lingue – la scomposizione nelle materie prime e i contenitori per la raccolta differenziata a cui sono destinati. Basti fare l’esempio degli incarti degli affettati, oppure delle confezioni di caffè, delle bottiglie in pvc o materBi e via discorrendo. E che fare con il Tetrapak che in alcune Regioni si smaltisce insieme alla carta e in altre con la plastica? Un database che viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti: se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti. Uno strumento collaborativo perfettamente in linea con la filosofia delle smart cities. Junker è gratuita e consente al Comune e alla Salerno Pulita S.P.A. di comunicare direttamente molte altre informazioni: dislocazione dei punti di raccolta, percorsi, calendari del porta a porta, indicazioni per i rifiuti speciali, segnalazione degrado ecc., in tal modo si previene anche il rischio di sanzioni indesiderate.