Juve, festa e commozione per l’addio di Buffon

48
In foto Gigi Buffon

di Diego Pantani

La Juventus si congeda dal proprio pubblico nell’ultima di campionato contro il Verona, con la passerella finale di Gigi Buffon, che da l’addio da giocatore alla porta bianconera. Grandi cori e incitamenti per il numero 1 bianconero durante tutta la partita fino al momento in cui, attorno al 15’st, mister Allegri non lo richiama in panchina, facendogli così ricevere gli applausi di tutta l’Allianz. II primo tempo termina a reti inviolate, con un Verona ben messo in campo anche se già retrocesso. Al 4’st sblocca il risultato Rugani, che appoggia in rete un pallone ribattuto da Nicolas, dopo un tiro di Douglas Costa. Al 6’st raddoppio Juve con una punizione diretta di Pjanic, che mette il risultato in cassaforte. Al 30’st, dopo l’uscita di Buffon, segna il Verona con Cerci, che raccoglie un passaggio dell’ex Romulo, e supera Pinsoglio. Al 39’st viene assegnato un rigore alla Juve per un fallo di mani di Bearzotti, ma Lichtsteiner, anch’egli all’addio, si lascia parare il rigore da Nicolas. Finisce così l’incontro con la festa bianconera di tutta la squadra, che alza al cielo il settimo trofeo consecutivo battendo anche il secondo record assoluto con 96 punti, davanti al Napoli che ha tenuto testa fino alla fine.