KADF Globe Soccer Awards: in Costa Smeraldale stelle del calcio europeo

16

Roma, 29 mag. (askanews) – L’Hotel Cala di Volpe in Costa Smeralda ha ospitato il gota del calcio europeo per i Globe Soccer Awards. Per la prima edizione europea la produzione della cerimonia è stata affidata a Filmmaster, player d’eccellenza per la gestione, organizzazione e produzione di grandi eventi.

In uno scenario mozzafiato e su un palco che ricorda le forme del logo dei KAFD Globe Soccer Awards, hanno ritirato i premi tra gli altri: Kylian Mbappé, Xabi Alonso, Lamine Yamal, Gianluigi Buffon, Luciano Spalletti, Harry Cane. Madrina della serata Melissa Satta.

I vincitori delle principali categorie sono stati candidati anche per l’evento globale che si svolgerà a fine anno negli Emirati Arabi Uniti. La decisione finale è stata presa da una giuria composta da ex giocatori, allenatori, presidenti e CEO di club, arbitri e agenti.

Durante la cerimonia, sono stati assegnati anche i LaLiga Awards, con Javier Tebas, presidente della LALIGA, che ha elogiato la partnership con Globe Soccer come un traguardo importante per il calcio europeo. Il Real Madrid è stato premiato come LaLiga Champion, e Jude Bellingham ha vinto il premio come Best Player.

Oggi al via anche il Globe Soccer Forum che affronta temi come la sostenibilità finanziaria e l’espansione del calendario calcistico, con la partecipazione di figure di spicco del mondo del calcio.

“Un evento di grande complessità e di visibilità mondiale, che accende i riflettori sul territorio e sulle eccellenze italiane. Cultura, Sport e Territorio sono gli elementi che hanno permesso il successo di questa prima edizione europea dei KAFD Globe Soccer Awards. La nostra esperienza nella realizzazione di cerimonie sportive e la consolidata relazione con Smeralda Holding ci hanno permesso essere partner di uno dei più prestigiosi momenti del panorama sportivo internazionale” dichiara Antonio Abete, Presidente di Filmmaster.

“Sono molto contento, è stato un evento di successo dovuto alla presenza di tantissimi ospiti importanti. È stato bellissimo fare la prima edizione europea dell’evento in Italia, che è il mio paese”, rimarca Tommaso Bendoni, CEO di Globe Soccer, che rivela di volerne fare un’edizione anche negli Stati Uniti, dando così il via dall’Italia alle “International series”.