Kazakhstan: elezioni, aperti i seggi

50

A poche ore dall’apertura dei seggi in Kazakhstan, dove oggi si vota per il rinnovo del parlamento, l’affluenza ha già superato il 40%. Lo hanno annunciato le autorità kazakhe. Le elezioni sono state convocate in anticipo nel mezzo di una grave crisi economica per l’ex repubblica sovietica colpita dal calo del prezzo del petrolio, principale risorsa del Paese. Nonostante ciò, il partito del presidente Nursultan Nazarbayev, l’unico leader che il Kazakhstan post sovietico abbia mai avuto, si avvia verso una vittoria facile.
   

A poche ore dall’apertura dei seggi in Kazakhstan, dove oggi si vota per il rinnovo del parlamento, l’affluenza ha già superato il 40%. Lo hanno annunciato le autorità kazakhe. Le elezioni sono state convocate in anticipo nel mezzo di una grave crisi economica per l’ex repubblica sovietica colpita dal calo del prezzo del petrolio, principale risorsa del Paese. Nonostante ciò, il partito del presidente Nursultan Nazarbayev, l’unico leader che il Kazakhstan post sovietico abbia mai avuto, si avvia verso una vittoria facile.