Kazakistan, a Bonatti commessa da mezzo miliardo di dollari nell’area Tengiz

473

Bonatti, general contractor internazionale al servizio dell’industria dell’oil & gas, è stato incaricato da Tengizchevroil (TCO) di costruire un nuovo sistema di raccolta idrocarburi. Una nota della compagnia informa che “il progetto, denominato ‘Future Growth Project – Pipelines & Field Facilities (Area 51)’, ha un valore di circa mezzo miliardo di dollari e rappresenta parte del piano di sviluppo dell’area Tengiz, in Kazakistan. Lo scopo del lavoro di Bonatti comprende la costruzione e il pre-commissioning di circa 377 Km di condotte di vari diametri, che costituiranno: il sistema di raccolta degli idrocarburi prodotti dal giacimento; il sistema di iniezione gas ad alta pressione e le utilities (distribuzione acqua, gas combustibile, diesel)”. “Le attività necessarie all’esecuzione del progetto – prosegue il comunicato – saranno eseguite in condizioni particolarmente difficili, ovvero all’interno di un’area petrolifera operativa che imporrà unelevatissimo numero di attraversamenti: saranno 3.800 le intersezioni da affrontare, tra condotte, cavi interrati, cavi areali, strade e aree SOE. Il principale partner di Bonatti nel contratto è la società kazaka Montazhspetsstroy”.