Kazakistan, Regione Campania subito protagonista all’Expo. Summit con il console

47

 

Se ne’ parlato tanto di Expo 2017 ad Astana e del fenomeno kazaco che per il futuro coniughera’ sempre piu nuove forme di energia innovative per il pianeta. L’italia partecipa ad Expo 2017 ad Astana 2017 con l’allestimento del Padiglione italiano, un evento promozionale, che ha come tema l’Energia del Futuro, realizzato ad Astana dal 10 giugno al 10 settembre 2017.
Protagonista della prima settimana di esposizione la Regione Campania, con una delegazione costituita da Imprese, Università, Centri di ricerca, il Distretto ad Alta Tecnologia nel settore energetico, oltre a startup, spin-off accademici, guidata dall’Assessore all’ Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania Valeria Fascione, e dal Console Onorario del Kazakistan a Napoli Sergio Moscati.
L’Expo  focalizza l’attenzione mondiale sulle nuove modalità di generazione da fonti sostenibili per rispondere alla crescente domanda energetica mondiale.
In particolare l’Expo intende promuovere: le migliori esperienze internazionali nel campo dello sviluppo sostenibile dell’energia; lo scambio di conoscenze sul futuro energetico con gli attori della società, le istituzioni accademiche e scientifiche, le imprese industriali e le altre istituzioni; lo sviluppo scientifico e tecnologico delle energie “pulite”; le opportunità, le sfide, la domanda dell’energia nel futuro;  la formazione attraverso l’arte, la cultura e l’intrattenimento; una piattaforma innovativa per la distribuzione delle moderne tecnologie e delle conoscenze finalizzate alla creazione di un futuro “verde” e sostenibile; la conoscenza del Kazakhstan come paese con un rapido tasso di sviluppo economico ed un chiaro impegno verso lo sviluppo sostenibile. 
ICE-Agenzia è alla ricerca di qualificate istituzioni, imprese, strutture accademiche e di ricerca italiane interessate a partecipare e sponsorizzare il Padiglione italiano.
La partecipazione è finalizzata a valorizzare le migliori tecnologie ed esperienze maturate nel nostro paese, nei settori prioritari dell’Expo, con l’obiettivo di accrescere le opportunità di investimenti diretti esteri, le collaborazioni internazionali tra imprese e strutture accademiche e scientifiche e le partnership tecnologiche.
Il progetto definitivo del Padiglione italiano definisce la modalità di rappresentazione esclusivamente attraverso contenuti audio/video e multimediali, con esclusione dell’assegnazione di spazi espositivi e con limitate possibilità di collocare installazioni fisiche presso il Padiglione; quest’ultima  possibilità sarà gestita dall’Amministrazione a proprio insindacabile giudizio, sentiti eventualmente il progettista e il curatore del Padiglione stesso.
Il comitato organizzatore dell’Expo Astana 2017 prevede per i tre mesi della manifestazione un flusso complessivo di 5 milioni di visitatori.
In particolare continuano le attività della Regione Basilicata a Expo2017 Astana, in Kazakhstan, per raccontare le potenzialità del territorio soprattutto nel campo della energia e della sostenibilità, tema principale di questa esposizione universale.
Ieri, nel padiglione Italia, ancora una volta la Basilicata è stata protagonista con quattro laboratori interattivi destinati agli alunni delle scuole kazake. All’iniziativa, dedicata alle energie rinnovabili, alle bio-costruzioni, alle geoscienze e alla sostenibilità ambientale hanno partecipato più di 150 alunni, provenienti dalle regioni di Kyzylorda e East-Kazakhstan,
I bambini hanno ricevuto molte informazioni interessanti sui diversi tipi di roccia presenti in Basilicata, e attraverso la piattaforma digitale Kahoot hanno giocato rispondendo a quiz tematici sui temi dell’incontro.
I più piccoli, invece, si sono divertiti con il “footprinting”, una divertente master-class dal titolo ‘’I tuoi piedi sono pieni di energia”. In pratica i bambini hanno provato a disegnare i loro piedi con tinture ecologiche e hanno creato un loro personale messaggio rivolto ai bambini italiani con le impronte dei loro piedi. L’idea principale di questa attività era quella di insegnare che lo stile di vita attivo, la pratica dello sport e il camminare producono molta energia positiva per le persone, per l’umanità e per il pianeta in generale.
L’evento è stato organizzato dalla Regione Basilicata in collaborazione con Enea, Cnr, Feem, Unibas,  Il Cielo di Indra.
Il 12 Agosto, sempre a Astana, si terrà la presentazione ufficiale del progetto “South Cultural Routes” e del Cineturismo”.
South Cultural Routes è un progetto che vede per la prima volta insieme Basilicata, Puglia, Calabria, Campania e Molise per la valorizzazione e promozione degli Itinerari Culturali del Sud, delle sue bellezze territoriali, del patrimonio dei beni materiali e immateriali, particolarmente ricchi e vari.
La Basilicata proporrà anche il suo progetto di “Cineturismo” per la promozione del territorio attraverso il cinema: dagli itinerari storici a quelli religiosi e della santità a quelli artistici e demoetnoantropologici che la rendono unica ed ancora autentica tra le regioni del sud Italia.
Il progetto e’ stato introdotto dalla Vice presidente della Giunta regionale della Basilicata, Flavia Franconi, e illustrato dalla dirigente dell’ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione, Patrizia Minardi. L’esperto Michelangelo Messina illustrerà, attraverso una serie di dati, le ricadute economiche del Cineturismo nel mondo e l’importanza promozionale per il territorio italiano.
In un’ottica di energia del futuro, tema centrale di Expo2017 Astana, il Cineturismo trova una sua collocazione naturale, sostenibile e compatibile con un ambiente così particolare come quello della Basilicata.
Sostenuto dal MIBACT, il progetto interregionale (tra le regioni del Sud Italia) che vede protagonisti Regione Basilicata,  Gal Bradanica, Fondazione Eni Mattei con la collaborazione del Centro Studi sul Cineturismo e la Lucana Film Commission, sarà presentato anche in Italia durante le giornate della 74a edizione della Mostra del Cinema di Venezia per poi tornare in Basilicata per essere presentato nei diversi luoghi cinematografici. Ad Astana saranno presentati i primi prodotti di comunicazione come best seller.