Kenya, i macchinari per il vetro di Bottero alla conquista del continente africano

91

Sace, che insieme a Simest costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp, ha assicurato le esportazioni in Kenya e Sudafrica di Bottero, tra i principali produttori a livello internazionale di macchine automatiche per la lavorazione del vetro, per un valore di € 1,5 milioni.
L’azienda cuneese, attiva con filiali e stabilimenti produttivi in Europa, Cina, Brasile Stati Uniti, è cliente di lungo corso di Sace Simest: ha ottenuto da Simest finanziamenti per la rescita internazionale e ha assicurato con Sace le proprie forniture in diversi Paesi del mondo dalla Turchia al Kazakhstan, dal Regno Unito alla Cina fino a queste ultime due operazioni nel continente africano, un mercato complesso ma ad elevato potenziale di sviluppo futuro per tutti i comparti della meccanica strumentale italiana.
“Grazie alla chiusura di questi contratti Bottero consolida la sua presenza in Africa sub-sahariana nel settore dei macchinari per la lavorazione del vetro cavo e piano – ha dichiarato Iose Olmo, Direttore finanziario di Bottero –. La partnership con Sace Simest è per noi fondamentale per raggiungere nuovi clienti in geografie emergenti e proporre loro soluzioni di finanziamento alternative e più convenienti rispetto a quelle tradizionali, tutelando nel contempo i nostri incassi.”
Da oltre 50 anni Bottero è presente nel mercato del vetro e opera in tutti i settori dell’industria di riferimento dal vetro cavo, piano, laminato e monolitico a impianti speciali. L’azienda piemontese negli ultimi anni ha progressivamente aumentato le sue attività di ricerca e sviluppo per offrire ai propri clienti prodotti avanzati e innovativi a livello tecnologico.