Kia punta su materiali sostenibili per i prossimi nuovi modelli

94

ROMA (ITALPRESS) – Kia ha rivelato i dettagli dei “10 must-have sustainability items” che definiscono le linee programmatiche per il maggiore impiego possibile di materiali sostenibili su tutti i prossimi nuovi modelli che arriveranno sul mercato.
La lunga esperienza di Kia nell’utilizzo di materiali sostenibili risale al lontano 2014 con la bioplastica e la biofibra ottenute dalla canna da zucchero e introdotte sul modello Soul EV.
Kia da allora non si è mai fermata nello sviluppo e ha continuato a perseguire la sostenibilità in tutte le sue declinazioni e oggi è in grado di proporre una vera e propria gamma di componenti di origine vegetale e di Pet riciclato, ottenuto anche dalle reti da pesca disperse negli oceani, utilizzato ad esempio nella realizzazione dei tessuti e dei tappetini per gli interni.
Ora, come ulteriore importante passo verso il raggiungimento del traguardo della carbon neutrality entro il 2045, Kia ha svelato altri dettagli della sua Design Sustainability Strategy. E’ una strategia, articolata in tre passaggi, che punta a raggiungere la sostenibilità su larga scala, fornendo al contempo le migliori soluzioni relative ai materiali per tutte le nuove linee di modelli. Il primo intervento si concretizza nell’eliminazione totale dell’uso della pelle di origine animale su tutti i nuovi prodotti. Il secondo passo riguarderà l’applicazione dei 10 must-have sustainability items su tutte le nuove linee di modelli, a partire da EV9. Infine, come ulteriore impegno, Kia continuerà ad investire in programmi di test e sviluppo per accelerare l’implementazione della bio-fabrication, evidenziando la sua assoluta dedizione al progresso delle tecnologie sostenibili.
Sulla EV9 i 10 10 must-have sustainability items sono così declinati: Bioplastics è una tipologia di plastica versatile ed innovativa che può essere prodotta da una varietà di fonti rinnovabili di biomassa come oli vegetali, estratto di mais, segatura e canna da zucchero. L’uso della bioplastica non solo aiuta a ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, ma offre anche l’ulteriore vantaggio dell’approvvigionamento diversificato oltre a una ridotta dipendenza da sostanze chimiche aggressive per l’ambiente; Post-consumer material (Pcm) plastic come dice il nome è plastica realizzata utilizzando materiali di riciclo provenienti da prodotti esistenti, così da evitare l’impiego di pellet “vergini”. Nella sua volontà di eliminare gradualmente la pelle, Kia ha identificato il Bio Polyurethane (Pu) come soluzione ottimale, dato il suo potenziale per ridurre le emissioni complessive di carbonio e incorporare componenti di origine vegetale, contribuendo in ultima analisi ad un equilibrio più sostenibile; Polyethylene terephthalate (Pet) è tra le materie plastiche più facilmente riciclabili al mondo, il che la rende ideale per varie applicazioni sostenibili, dalle bottiglie d’acqua all’abbigliamento; Kia utilizza PET riciclato al 100% per la creazione dei copri tappeti, in aggiunta ad altre componenti in PET riciclato dell’abitacolo. Il brand si è spinto ancora oltre, offrendo l’opzione di una parte di questo materiale realizzato con il riciclo delle reti da pesca; Polyurethane (Pu) foam è un materiale versatile con applicazioni per attrezzi sportivi ma anche nell’industria aerospaziale per la sua capacità di isolamento. Le sue eccellenti caratteristiche di durata e compressione lo rendono la scelta ideale per l’imbottitura in un’ampia gamma di applicazioni, come mobili, materassi e calzature; Bio paint è un’altra soluzione molto più sostenibile delle alternative realizzate utilizzando petrolio grezzo e riduce i rifiuti chimici normalmente derivanti dal processo di produzione; Kia ha affrontato in modo proattivo gli effetti ambientali dannosi associati all’uso della combinazione di benzene, toluene e xilene (Btx) adottando una soluzione sostenibile: vernici senza Btx.
(ITALPRESS).
-foto ufficio stampa Kia-