Killer New York aveva green card e lavorava per Uber

24

New York, 1 nov. (AdnKronos) – L’attentatore di New York, Sayfullo Saipov, è arrivato negli Stati Uniti nel 2010, da Tashkent, la capitale dell’Uzbekistan.

Appena entrato negli Usa, si è stabilito in Ohio e, a quanto riferito da conoscenti, ha passato i primi tempi negli Stati Uniti cercando un lavoro e provando a migliorare il suo inglese. Dall’Ohio Saipov si è poi trasferito in Florida, a Fort Myers, dove ha cominciato a lavorare come autista di camion.

Tappa successiva è stata il New Jersey: Saipov, che aveva la green card, si è stabilito a Paterson e ha cominciato a lavorare come autista per Uber.