Kimbo e la sua Ad premiati per le capacità manageriali e gestionali

224
In foto Alessandra Rubino, amministratore delegato di Kimbo

Il 18 maggio, a Roma, nell’Aula Chiesa dell’Università Luiss Guido Carli, in occasione della prima edizione regionale del “Premio Industria Felix – Il Lazio e la Campania che competono”, Kimbo è stata premiata con due importanti riconoscimenti: “Migliore impresa al femminile per risultati gestionali della provincia di Napoli” e “Migliore impresa per affidabilità finanziaria e crescita della Regione Campania”. Il “Premio Industria Felix – Il Lazio e la Campania che competono” è organizzato dall’omonima associazione culturale in collaborazione con Cerved Group S.p.A. e con i patrocini della Luiss, di Confindustria Campania e di Unindustria Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo ed è riservato alle eccellenze imprenditoriali con i bilanci virtuosi. “Sono onorata di ricevere questo premio come ad dell’azienda, ma soprattutto come donna, perché è il risultato di un percorso culturale importante sia del paese che dell’azienda.” Afferma Alessandra Rubino, amministratore delegato di Kimbo, che ha ritirato il premio per la “Migliore impresa al femminile per risultati gestionali della provincia di Napoli”. “Ringrazio per questo riconoscimento assegnato a Kimbo, azienda che deve il suo successo certamente all’intuizione dei suoi fondatori. E’ a loro che vorrei dedicare questo premio oggi.” Aggiunge Paola Rubino, Presidente Kimbo, alla quale è invece stato consegnato il riconoscimento per la “Migliore impresa per affidabilità finanziaria e crescita della Regione Campania”. In occasione dell’evento, è stata presentata l’inchiesta realizzata dal giornalista Michele Montemurro in collaborazione con il Centro Studi di Cerved, operatore primario in Italia nell’analisi e nella gestione del rischio di credito e tra le principali agenzie di rating in Europa. Le migliori aziende dell’anno, tra cui Acqua Campania, Olio Dante, La Doria, San Giorgio (solo per citarne alcune) sono state scelte da un Comitato scientifico presieduto dal professor Cesare Pozzi, docente di Economia dell’impresa della Luiss. Per maggiori informazioni sul Premio: https://www.industriafelix.it/. Kimbo è da più di 50 anni uno dei protagonisti del mercato nazionale del caffè per dimensione e simbolo del caffè italiano e dell’espresso napoletano. Selezione delle materie prime, controllo produttivo e tracciabilità su tutta la filiera assicurano l’eccellenza dei prodotti mentre le più selettive certificazioni internazionali testimoniano il rispetto delle risorse e dell’ambiente. Con un fatturato complessivo di 170 milioni di euro, grazie al lavoro di 170 dipendenti Kimbo è presente in Italia in tutti i canali distributivi e all’estero, con il marchio “Kimbo Espresso Italiano”. Diffondere il caffè italiano nel mondo e valorizzare la specificità dell’espresso napoletano sono tra gli elementi fondamentali nella mission dell’azienda che opera, nel rispetto delle persone e dell’ambiente, per rendere disponibile sui mercati nazionali ed esteri un prodotto genuino, di qualità, autenticamente made in Italy.