Kimbo protagonista ad “Emergente Sala 2017”: vincono due giovani toscani

62
 

Si è conclusa con grande successo anche la seconda selezione di “Emergente Sala” per il Centro Sud Italia, il premio teso a valorizzare il lavoro insostituibile del servizio di sala e aperto a giovani camerieri under 30, di cui Kimbo, simbolo del caffè italiano per eccellenza e ambasciatore della tradizione napoletana dell’espresso nel mondo, è partner. 
I giovani partecipanti al premio sono stati selezionati da una commissione coordinata da Lorenza Vitali e Luigi Cremona (Witaly) con esponenti di Nds e Jre e diversi titolari di ristoranti stellati come Luca Vissani e Lidia Jaccarino. 
 
A Paestum, il 20 aprile, hanno vinto ex aequo Sara Jole Guastalla, Sommelier del Ristorante “La Magnolia” (una stella Michelin) dell’Hotel Byron a Forte dei Marmi, e Carlo Alberto Faggi, Chef de Rang al ristorante “Il Palagio” (una stella Michelin) del Four Seasons Hotel di Firenze. Menzione speciale per il riconoscimento errori nella carta dei vini a Gian Marco Iannello, Maitre Sommelier del Ristorante Il Crocifisso di Noto (Sr).
 
Le selezioni si sono articolate in due fasi: la prova teorica, durante la quale i sette concorrenti hanno parlato di fronte ad una giuria ristretta di 9 professionisti altamente competenti (Francesca Romana Barberini, Ramona Ragaini, Angelo Nudo, Andrea La Caita, Vincenzo Bianconi, Roberta Abate, Enrica Cotarella, Giuseppe di Franca, Pascal Tinari, Luca Vissani), presentando ognuno un tema a scelta e un tema obbligato estratto a sorte tra quelli indicati. 
Seconda prova il “Contest Lunch” nella sala del ristorante “Tre Olivi” con la gestione dell’intero servizio a partire dalla mise en place a tavolo nudo. Ogni candidato ha avuto un proprio tavolo di riferimento in cui 6 clienti/giurati hanno votato l’intera prova secondo il rigido regolamento ideato da Luigi Cremona e Lorenza Vitali. A supporto del servizio i professionisti di sala e cucina del Ristorante Tre Olivi: lo chef resident Matteo Sangiovanni, il maitre Giovanni Celentano e il sommelier Valentino Galdi.  
 
Kimbo, anche in questa occasione, ha deciso di sposare l’iniziativa a sostegno dei migliori talenti nella delicata gestione delle sale, dove la clientela deve essere accompagnata nel miglior modo possibile nel percorso di degustazione. I concorrenti sono stati tutti formati dal Training Center Kimbo e per il servizio al tavolo hanno utilizzato la Cuccuma Napoletana. 
 
L’appuntamento per la finale nazionale ora è fissato per i primi giorni di ottobre a Roma. I candidati che hanno vinto l’edizione Centro Sud si sfideranno con i loro colleghi che hanno passato la selezione nord lo scorso novembre a Milano: Luis Diaz del ristorante “Seta” del Mandarin Oriental di Milano (due stelle Michelin) e Carmilla Cosentino del “La Rei” del Boscareto Resort&Spa di Serralunga d’Alba nelle Langhe.