Kimbo, una tazza per Napoli: lo spot pubblicitario vince il bronzo nel premio “L’Italia che comunica”

97
in foto Serena Autieri, protagonista della campagna pubblicitaria di Kimbo

La campagna pubblicitaria “Kimbo, una tazza di Napoli” ha vinto il bronzo nella categoria “L’Italia che comunica con i film” del Premio L’Italia che Comunica – Imc. Il premio, promosso da Una, riconosce il valore della creatività, la strategia, l’esecuzione e i risultati delle campagne realizzate dalle agenzie italiane, premiando i migliori lavori di comunicazione e advertising.
Hanno concorso alla selezione le campagne e i progetti di comunicazione realizzati nel periodo dal 30 giugno 2020 al 31 luglio 2021. Il premio è articolato in 13 categorie legate alla comunicazione, un Premio Assoluto e una sezione con 5 categorie speciali – Arte, Cultura, Cinema, Musica e Sport. Le campagne iscritte sono state giudicate attraverso un processo che si è svolto in due fasi sotto l’egida del Presidente di Giuria, Davide Boscacci, Global Executive Creative Director Publicis e Consigliere UNA. Si è partiti con il Grand Giury composto da oltre 50 profili senior delle agenzie aderenti a UNA che hanno identificato una shortlist di 41 lavori passati poi al vaglio dell’Executive Jury. “Kimbo, una tazza di Napoli” è stata candidata nella categoria “L’Italia che comunica con i film”, classificandosi al terzo posto e vincendo il bronzo.
Lanciata il 26 febbraio 2021, la campagna pubblicitaria “Kimbo, una tazza di Napoli”, sviluppata da Serviceplan Italia con la direzione creativa di Stefania Siani e la regia affidata a Federico Brugia, racconta una storia che riafferma il legame del brand con il proprio territorio di appartenenza: un racconto che ritrae una Napoli in grado di comunicare bellezza, cura ed eccellenza, ma anche l’internazionalità del marchio, rafforzando così tutto il saper fare della storica azienda partenopea riconosciuta in tutto il mondo. È la protagonista e ambassador Serena Autieri a diffondere l’aroma di Kimbo come una musica, reinterpretando in modo dolce e ipnotico uno dei jingle più famosi della storia del marchio: la samba di “El Kimbo”.
Il film riesce a raffigurare perfettamente l’eccellenza della cultura del caffè che in Kimbo ha radici profonde ed è tra le migliori espressioni della tradizione napoletana. Talento imprescindibile di questo saper fare è certamente quello della tostatura, così unica da rendere il caffè Kimbo riconoscibile al gusto e famoso in tutto il mondo, un’arte antica tipicamente partenopea di cui Kimbo è custode da quasi 60 anni.
Uno straordinario racconto di 60’’, impattante e unico, che ha sancito il lancio della nuova campagna pubblicitaria dell’azienda partenopea entrando nelle case degli italiani con la simbolica “Tazza di Napoli” attraverso le principali emittenti televisive per un totale di circa 1000 passaggi tv e un importante investimento anche nella parte digital. Una scelta di media mix tra offline e online pensata soprattutto per raggiungere tutti i target di riferimento, compresi i più giovani.
Lo spot ha di fatto introdotto una nuova fase nella storia del brand, stabilendo con orgoglio il ruolo di Kimbo come autentico ambasciatore del caffè di Napoli del mondo, forte di una storia e di un’esperienza senza eguali. Oltre alla versione integrale, lo spot è stato trasmesso anche in versioni funzionali declinate sulle varie linee di prodotto.

in foto il premio assegnato a Kimbo