L’ambasciatore algerino invita le aziende campane al Forum di Pescara

39

 

“Il 19 e 20 ottobre sarà Pescara a ospitare il Forum economico Italia-Algeria. La notizia è stata ufficializzata nel corso della visita istituzionale nel capoluogo adriatico dell’Ambasciatore d’Algeria in Italia, Abdelhamid Senouci Bereksi, che ha incontrato il sindaco Marco Alessandrini e alcuni imprenditori abruzzesi, oltre ai rappresentanti della locale Camera di Commercio. ” Oggi nell’incontro con l’amico sindaco Marco Alessandrini , abbiamo parlato delle eccellenti e importanti relazioni fra Algeria e Italia. L’ Italia e’ il primo partner economico e commerciale dell’Algeria, e il secondo come forniture. ” I rapporti fra i due Paesi – ha detto l’ Ambasciatore – sono strategici e molto importanti in tutti i settori e non solo in quello economico. Con questa visita vogliamo anche rinsaldare l’amicizia che fra i due Paesi dura da duemila anni “. Nel corso della visita si è parlato anche dei rapporti fra il Paese nordafricano, il capoluogo adriatico e il centro sud dell’ Italia. ” L’ Algeria e’  per noi un Paese di importanza strategica – ha aggiunto il Presidente del Centro Estero, Daniele Becci – oltre che per la vicinanza con l’Italia, e’ tra I Paesi africani quello con la maggior superficie e una popolazione di 40 milioni di abitanti, di cui il 15 per cento gode di un livello di reddito paragonabile a quello della classe media europea. Crediamo che in futuro territori molto vicini si debbano guardare e affiancare con amicizia e collaborazione. In questa ottica riteniamo fondamentale la presenza del mondo universitario; mondo impresa e mondo accademico insieme per esplorare e rafforzare un connubio che si preannuncia vincente . L’incontro odierno gia’ guarda al prossimo Ottobre, in cui sara’ organizzato in summit , in collaborazione con il World Trade Center territoriale, con l’obiettivo di presentare il Sistema Algeria, illustrando le concrete opportunita’ di business. Ma anche fare network, favorendo le imprese dei rispettivi Paesi “.
La Campania mai come adesso e’ interessata all’Algeria e molti sono gli accordi in essere, tra questi lo sbarco dell’azienda Lauro ad Algeri: Ischiamar III, mezzo veloce da 350 passeggeri di capacità, è appena arrivato a Skikda e presto entrerà in servizio sulla costa algerina, pur continuando a battere il tricolore: “Abbiamo chiuso un accordo articolato con le autorità algerine e la loro compagnia di bandiera, ma non si tratta di un semplice noleggio” spiega l’armatore partenopeo, patron del gruppo Alilauro. Per un periodo di tre mesi (con un’opzione per un ulteriore trimestre) l’Ischiamar III effettuerà con i colori di Algerie Ferries una serie di collegamenti brevi mirati allo spostamento dei turisti sulla riviera algerina. Oltre a ciò, non solo la nave opererà con equipaggio e bandiera italiani ai comandi di Onofrio Calise, ma va anche sottolineato – prosegue Lauro – che il nostro gruppo fornirà ad Algerie Ferries anche numerosi servizi di assistenza riguardo alla commercializzazione dei collegamenti offerti”. L’operazione, che ricorda in parte quanto recentemente realizzato da Snav in Angola, si configura quindi più che come un semplice noleggio, sicché il valore della stessa, su cui l’armatore preferisce mantenere il riserbo, è più elevato. Una formula, peraltro, che il gruppo partenopeo è pronto a replicare a breve: “Un’operazione come questa permette di valorizzare appieno non solo i nostri asset e il nostro personale, ma anche il know how acquisito in decenni di esperienza. Ecco perché stiamo lavorando ad accordi simili in altri due paesi, uno Mediterraneo e l’altro oltre le Colonne d’Ercole: entro ottobre contiamo di chiudere”.                          Ma per quanto riguarda Ischiamar e l’Algeria c’è di più. A fianco del noleggio e della fornitura di servizi, infatti, Lauro ha imbastito trattative anche sotto un altro fronte: “L’Algeria è uno dei paesi più ricchi di gas, ragion per cui stiamo ragionando sulla possibilità di organizzare a partire da quel paese la logistica dell’LNG che servirà all’alimentazione del Palladio di Compagnia delle Isole (di cui Lauro è presidente e azionista di riferimento, nda). Come è noto, infatti, da tempo lavoriamo al progetto, tanto da esserci recentemente dotati di un’unità, l’AHTS Billton, che sarebbe in grado di effettuare il trasporto dall’Algeria alle coste siciliane” conclude l’armatore.