L’arte contemporanea incontra San Gennaro, vernissage a Palazzo Arlotta

40

Seconda edizione per “Gennaro”, la collettiva internazionale d’arte contemporanea dedicata al santo patrono di Napoli, curata da Sabinalbano Modartgallery e organizzata con l’Istituto di Cultura meridionale, sotto il patrocinio del Roma e del museo del Tesoro di San Gennaro.Giovanni Tuoro Regeneration assemblaggio Il vernissage si terrà proprio nel giorno di san Gennaro, sabato 19 settembre prossimo, alle 19, a palazzo Arlotta a Napoli, in via Chiatamone 63, elegante sede dell’Istituto presieduto da Gennaro Famiglietti, in collaborazione con cantine Astroni e Vtech party. L’esposizione quest’anno vede la partecipazione di ben ventotto artisti: Marco Abbamondi, Paola Adamo, Nicolas Arjona, Cristina Ascarelli, Salvio Capuano, Gianluca Carbone, Fabrizia Cavallo, Stefano Ciannella, Alessandro Cocchia, Roberta Cordisco, Carmine Dello Ioio, Bruno Di Nola, Salvatore Graf, Antonio Iazzetta, Marilede Izzo, Ella Knight, Antonio Mele, Schatzy Mosca, Angelo Moscarino, Giuseppe Panariello, Salvio Parisi, Gloria Pastore, Maria Teresa Patrizi, Ilian Rachov, Annalisa Ramondino, Maurizio Rodriguez, Mariano Stellatelli e Giovanni Tuoro. Salvatore Graf Paesaggio miracolato acrilico e inchiostro su cartaA ognuno di loro ho chiesto – spiega la curatrice Sabina Albanodi tradurre in un’opera (quadro, scultura, foto o installazione) la propria visione del santo, icona viscerale e imprescindibile dell’essenza di Napoli“. “Proprio in questi giorni – aggiunge Famiglietti – l’Istituto è presente all’Expo di Milano con un’opera della mostra di Silvana Galeone allestita lo scorso mese a Capri: anche con l’esposizione Gennaro, attorno all’importante icona del santo, identitaria di una tradizione anche culturale plurisecolare, continua l’interesse per un’arte contemporanea che non perda di vista le nostre importanti radici“. Dopo l’inaugurazione, la mostra sarà visitabile tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 14:30 alle 18, fino a sabato 3 ottobre.