La banca del futuro si muove online e applica l’approccio model-driven

27

L’applicazione dell’approccio model-diven al sistema bancario consentirebbe al settore di accelerare l’efficienza e i processi di digitalizzazione dei servizi, riducendone al contempo i costi base.

Di recente è emersa infatti una tendenziale lentezza del comparto all’implementazione di metodi e processi più innovativi nell’espletamento dei  propri servizi.

Uno stallo che grava in maniera piuttosto pesante sulle banche, visti i costi ancora elevati alla base dei prodotti e servizi offerti, in confronto ai relativi guadagni.

Per comprenderlo basta tener presente il rapporto costo/reddito delle banche tradizionali, che si attesta su una media del 40% rispetto ai player che ricorrono invece ad un approccio più smart, che registrano una media del 25%.

Una tendenza che subirebbe un’inversione di marcia se anche il settore bancario ricorresse ad un approccio model-driven.

Si tratta dell’applicazione di precisi modelli alle decisioni strategiche, in grado di agire notevolmente sull’incremento del reddito a favore di un’altrettanto importante riduzione dei costi.

Per generare l’innesco del circolo virtuoso, si rende però necessario acquisire conoscenze specifiche e on-demand relative ai clienti.

Comprendere a fondo le loro aspettative permetterebbe agli istituti di rispondere in modo mirato alle esigenze dell’utenza senza appesantire peraltro i costi dei servizi offerti.

Un approccio innovativo che gioverebbe ancor di più proprio a questi ultimi, grazie alla possibilità di fruire dei servizi legati ai loro conti ovunque e in qualsiasi momento, a costi estremamente competitivi.

Per questa ragione UBI Banca ha messo a punto un’offerta molto favorevole per gli utenti interessati ad aprire un conto corrente online.

Scegliendo UBIconto è possibile infatti risparmiare l’intero canone mensile per i primi 24 mesi a seguito di sottoscrizione online.

Opportunità di cui non potranno beneficiare invece i sottoscrittori del medesimo conto presso le filiali della banca.

In quest’ultimo caso è prevista invece l’applicazione di un canone di 6 euro, quota riservata anche ai sottoscrittori di UBIconto online, alla scadenza dei 24 mesi.

Ciò nonostante l’istituto ha comunque arricchito l’offerta con ulteriori sconti all’attivazione di specifici servizi, con l’intento di ridurre il canone fino al suo completo azzeramento.

In ordine, si può beneficiare infatti di una riduzione che va da 0,50 euro fino a 6 euro per la sottoscrizione di polizze vita e prodotti di risparmio gestito.

Attivando la carta di credito Hybrid e abbinandola a UBIconto, invece, lo sconto si attesta sui -2 euro.

Il semplice accredito di stipendio o pensione da diritto infine a 1 euro in meno sulla quota di canone mensile.

I servizi abbinati a UBIconto invece riguardano la carta di debito Libramat e l’internet banking QUI UBI.

Nessuno dei due comporta l’esborso di ulteriori somme a titolo di commissione, offrendo al contempo la comodità di tenere sotto controllo e gestire i propri conti comodamente da smartphone o tablet.