La bioeconomia di Novamont fa scuola alle Pmi europee

25

Novara, 27 mar. – (AdnKronos) – Trasformare i risultati della ricerca e dell’innovazione in prodotti e soluzioni industriali per il mercato: è la sfida più grande per le Pmi europee attive nel campo della bioeconomia. Alcune di esse, insieme a rappresentanti di istituti di ricerca, esperti del settore e stakeholder della Ue, sono state in visita al Centro Ricerche Novamont nell’ambito dell’iniziativa SmartPilots, il progetto europeo finanziato dal programma Interreg Europe, che in collaborazione con Innovahub SSI di Camera di Commercio di Milano sostiene le piccole medie imprese nel percorso che parte dall’innovazione per giungere all’industrializzazione e, quindi, al mercato.

In Italia, con quasi 600 start-up e un giro d’affari intorno ai 260 miliardi di euro, la bioeconomia dimostra tutta la sua vitalità e le sue potenzialità; Novamont è stata scelta dai responsabili di SmartPilots e di Innvahub SSI come eccellenza di ricerca industriale nel settore della bioeconomia.

“Siamo molto onorati di ospitare questa visita e di condividere quelle conoscenze utili per affiancare le Pmi europee in quella delicata fase di passaggio dalla ricerca alla pratica industriale” dichiara Luigi Capuzzi, direttore ricerca Novamont.