La Birreria, domani taglio del nastro a Miano con un omaggio a Pino Daniele

450

Il centro commerciale La Birreria aprirà al pubblico con un omaggio a Pino Daniele domani, mercoledì 24 aprile, alle ore 16.30, con una festa animata da associazioni e artisti.
Il musicista napoletano verrà ricordato con una performance dal vivo in occasione del 40esimo anniversario della canzone “Je so’ pazzo” assieme a Vincenzo Danise, lo scugnizzo del jazz. Nel corso dell’evento inaugurale si potranno ammirare anche le opere di Mister Pencil tattoo, lo street artist partenopeo che ha colorato alcuni degli spazi interni con i volti e i simboli della città di Napoli.
Sono solo i primi interventi dei talenti napoletani che stanno dando vita al progetto del “LAB”, il Laboratorio Artistico la Birreria che ha come obiettivo trasformare La Birreria in un nuovo luogo comune, cioè un luogo per lo shopping, ma anche con un valore per tutta la comunità.
Pronto già il calendario della rassegna “Tutta n’ata musica”, che movimenterà il centro commerciale di Piazza Madonna dell’Arco n.12 nel quartiere di Miano con tanti eventi fino a giugno.
Prossimo appuntamento. “Passa il ponte in centro”: La Birreria resterà aperta anche nei giorni 25 aprile e 1 maggio, dalle ore 9 alle ore 21.30.
Il progetto. L’obiettivo raggiunto dal progetto fortemente voluto dal Gruppo Cualbu, che ha affidato la gestione della struttura alla società Svicom, è l’inaugurazione di un nuovo luogo produttivo – con aziende del calibro di CONAD, Expert, Thun, Mondadori, Bata, Doppio Malto e FratelliLa Bufala – che offre occasioni di intrattenimento e, nello stesso tempo, valorizza il territorio anche grazie a un nuovo assetto viario e alla restituzione alla città di un parco pubblico di 7 mila metri quadrati a lungo abbandonato, riqualificato e reso fruibile per le famiglie. La fabbrica non esiste più, ma restano i legami e le persone che hanno abitato e che abitano ancora quei luoghi, i quali saranno destinatari di servizi (tra cui 1300 posti auto, spazi verdi) e opportunità di socializzazione (rassegne, laboratori artistici, formazione, eventi culturali) in spazi dedicati e sicuri.