La cinematografia da Venezia agli istituti di lingue di Napoli

45
In foto Carlos Maldonado Valcarel

Si è consumato a fine Dicembre 2020 un evento che mette in comunicazione i film del Festival di Venezia e gli Istituti di cultura linguistica stranieri. L’evento è stato anticipato dai saluti del direttore della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia Alberto Barbera, la direttrice artistica Antonella Di Nocera, il direttore generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania Rosanna Romano, il Console Generale di Francia a Napoli Laurent Burin des Roziers e i direttori degli istituti culturali di Napoli ‘Goethe Institut Italien’, Maria Carmen Morese, e ‘Instituto Cervantes’, Ferran Ferrando Melià che in passato ha collaborato con il Consolato spagnolo a Napoli di cui il Console Carlos Maldonado Valcarel. Gli altri film disponibili dal 15 dicembre sono: ‘Hayaletler’ (Ghosts) di Azra Deniz Okyay, in anteprima dopo il successo a Venezia come Miglior Film alla Settimana della Critica, ‘In Between Dying’ di Hilal Baydarov e ‘I am Greta’ di Nathan Grossman. Tanti gli incontri in cartellone. Mercoledì 16 dicembre il regista azero Hilal Baydarov per “In Between Dying”, la regista turca Azra Deniz Okyay per “Hayaletler” e Nathan Grossman per “I Am Greta”. Giovedì 17 ospite il regista afroamericano Merawi Gerima per il film “Residue”. Venerdì 18 la giornata è stata dedicata alla sezione veneziana “Giornate degli autori” con Li Dongmei per il film cinese in anteprima “Ma ma he qi tian de shi jian” (Mama), a seguire l’incontro con Philipp Yuryev, regista russo di “Kitoboy” (The whaler boy), vincitore del Premio Giornate degli autori e in chiusura, la regista Doriana Monaco ha raccontato  il documentario “Agalma”.