La città ideale dei giovani, de Magistris incontra 250 studenti

22

Napoli Città Ideale. O almeno così la vorrebbero i giovanissimi. Più precisamente duecentocinquanta studenti di cinque Istituti scolastici napoletani che lo scorso giovedì 11 aprile hanno incontrato il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris per presentargli la loro “città ideale”.
Cinque gli istituti coinvolti, duecentocinquanta ragazzi delle Scuole Medie dai 12 ai 14 anni e tanto entusiasmo. Questi gli ingredienti principali dell’incontro, fortemente voluto volto da Euforika Napoli, l’associazione di promozione sociale, nata nel 2009 con lo scopo di migliorare il futuro delle giovanissime generazioni, che vuole educare al bello ed al rispetto della città.
Tanti i temi trattati, tutti degni di grandissima attenzione. Tra le domande rivolte al Sindaco anche quelle su Bagnoli sui cantieri aperti, la tutela delle aree verdi e dei monumenti, un servizio di guardiania proposto dai ragazzi per la villa Comunale e la sicurezza. Che i ragazzi vorrebbero avvertire maggiormente quando escono la sera, con buona pace dei loro genitori.
“Rispettate la vostra città e scegliete sempre la strada della legalità, alla vostra età le scelte sono importanti. Bisogna anteporre la cultura per il bello e per il rispetto della cosa pubblica a quella delle pistole e dei coltelli” Questo il monito del Sindaco che con i ragazzi si è mostrato solidale ed entusiasta. “ A breve – ha concluso De Magistris – la Ztl anche ai Tribunali e alla Sanità e ad ottobre i lavori di riqualificazione del lungomare”.
All’incontro, per il quale si è congratulato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono intervenuti: accanto al sindaco Luigi De Magistris, l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele, l’assessore all’Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri, l’assessore all’Ambiente Raffaele Del Giudice, l’assessore ai Giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente il direttore Scolastico regionale Luisa Franzese, il delegato del Cardinale Padre Pasquale Incoronato, il presidente di Euforika Luigifranco Zoena, il presidente dei Maestri di strada Cesare Moreno, l’amministratore di Asia Napoli Francesco Iacotucci.
“Cerchiamo di trasmettere ai ragazzi il senso di appartenenza per fargli percepire la città come una estensione della propria casa – ha spiegato Luigifranco Zoena – socio fondatore dell’associazione – Abbiamo chiesto ai ragazzi di fare una analisi di tutto quello che vorrebbero cambiare in città. In genere sono loro a subìre i sermoni, le prediche, le lezioni, questa volta sono le istituzioni a dare ascolto alle loro esigenze. Questo di oggi, che si intitola Istruzione, beni Comuni e Ambiente, è il secondo progetto a cui abbiamo lavorato con gli studenti. Nel 2012 abbiamo già presentato quello sulla legalità e il prossimo sarà invece dedicato alla cultura e al turismo. I ragazzi, ancora una volta, hanno dimostrato che, se stimolati nella maniera giusta, raggiungono una capacità di impegno, di attenzione e di etica del lavoro che supera di gran lunga anche quella di noi adulti.”.
Durante l’incontro: presentati anche un volume, scritto interamente dai giovani autori ed una canzone nel cui testo si legge: “E cambierà se tutta la gente che ci vive capirà, che una città è ciò che ciascuno fa, ciò che ciascuno fa non soltanto per sé”.