La console degli Usa riceve il premio “Napoli è donna”

89
In foto Mary Ellen Countryman, console degli Usa a Napoli
Grande successo per la terza edizione di “Napoli è donna. Premio Lydia Cottone” a cura di Terziario Donna Confcommercio Napoli: 26 donne premiate è un riconoscimento alla carriera a Isa Danieli che legge un brano di Dacia Maraini sulla forza delle donne. La manifestazione ha visto presenti nella sala del Complesso di Santa Maria La Nova oltre 50 donne eccellenti, tra premiate ed ex premiate delle edizioni precedenti, e poi studenti, imprenditori, professionisti, istituzioni. Una festa tutta al femminile dove ad essere premiato è stato il talento, la forza e l’abnegazione in rosa. A presentare la cerimonia la giornalista Simonetta De Chiara Ruffo.
“Esprimo riconoscenza alle premiate di questa edizione e a quelle delle edizioni precedenti che oggi si sono unite a noi, a testimonianza che, pur tra le tante difficoltà, cominciamo a “fare rete” – ha detto Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Napoli –  Oggi le protagoniste sono le donne premiate, che portano i loro valori umani e professionali e, con essi, la bellezza di Napoli in giro per il mondo”.
Dal direttore generale di Smau, Valentina Sorgato alla Console generale degli Usa a Napoli, Mary Ellen Countryman, dalla paralimpica Imma Cerasuolo alla chef stellata Marianna Vitale, dall’attrice Nina Soldano alla professoressa Enrica Amaturo. E poi, la giornalista Marialaura Massa, la giovanissima Mariasole Pollio e la grande attrice Isa Danieli che commossa ha commentato: “ In 64 anni di carriera ho ricevuto tanti riconoscimenti ma questo premio mi è molto caro perché dedicato alla donne e ad una artista come Lydia Cottone. Sono davvero felice”.  L’attrice ha concluso, poi, leggendo uno scritto di Dacia Maraini dal titolo “Donne mie”.
In sala presenti gli assessori comunali, Alessandra Clemente e Ciro Borriello e la delegata delle pari opportunità, Simona Marino, oltre al professore Giuseppe Luongo che ha portato il saluto del Rettore dell’Ateneo Federico II di Napoli, e al presidente Terziario Donna di Padova, Stefania Broggin e i parenti della Cottone. “Napoli è donna. Premio Lydia Cottone” è il riconoscimento dedicato all’artista partenopea scomparsa alla fine degli anni 90’ autrice, tra l’altro, della scultura dedicata a Salvo D’Acquisto in Piazza Carità a Napoli. L’evento è stato patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e dall’Università degli Studi di Napoli Federico II. Partners della manifestazione: Scuola di Cinema di Napoli, Gallucci Cisterna dell’Olio, Cuori di Sfogliatella, Rainone Fiori, Enterprise Contact. Nella categoria dei Premi Speciali sono state fregiate Nina Sodano , Carmela Manco è il Console degli Stati Uniti per il sud Italia con sede a Napoli, Mary Ellen Countryman. Tra le altre categorie sono state premiate per le Giovani talentuose: Bruna Pironti, Mariasole Pollio, Mariapia Bocchetti, Nicoletta D’Addio; per i Premi di settore: Marialaura Massa, Enrica Amaturo, Donatella Chiodo, Rosy Rox, Maria Amato, Alessia e Roberta Giancristofaro, Olimpia Pasolini, Cristina Zagaria, Emma e Teresa Naldi, Imma Cerasuolo, Marianna Vitale, Lucia Niespolo, Susanna e Marianna Moccia, Ornella Falco, Valeria Viscione; per il Premio nazionale: Valentina Sorgato; per il Premio alla carriera: Isa Danieli. Oggi la diplomazia internazionale ha molti rappresentanti femminili , che esprimono una sensibilità particolare ad un ruolo che non può restare sotteso alla rigidita’ di schemi del passato. Oltre ai corrispondenti meriti che hanno innescato il riconoscimento, il Console Mary Ellen Countryman ha una affezione speciale per Napoli , che si corrobora non solo nelle occasioni istituzionali o solenni, ma anche nelle iniziative di cultura e di folklore che appartengono al carattere tipicamente partenopeo.