La Fabbrica, Lettieri annuncia l’apertura per il 6 settembre

47
In foto Giuseppe Lettieri

La Fabbrica di Salerno ha stabilito per giovedì 6 settembre 2018 l’apertura del Centro polifunzionale. Lo annuncia il presidente Giuseppe Lettieri, impegnato da tempo nell’ambizioso progetto – unico nel suo genere in Italia – che troverà compimento tra cinque mesi nella zona industriale di Salerno, in via Tiberio Claudio Felice. La società ha deciso di annunciarlo attraverso unamaxi affissione, la più grande e prestigiosa presente sul territorio, visibile da oggi in via Lungomare Tafuri. “Non è stato facile individuare una data che andasse bene a tutti gli attori coinvolti in questo bellissimo progetto – dichiara il presidente Giuseppe Lettieri – dalla proprietà ai negozi, passando per le grandi attività di sport ed intrattenimento, alle istituzioni e gli ospiti speciali che saranno presenti all’evento di apertura. Le parti comuni del Centro saranno già pronte ad aprile ma abbiamo ritenuto indispensabile dare più tempo alle medie superfici per completare al meglio i lavori e gli allestimenti oltre alla necessità di dare tempo agli organi competenti di effettuare alcuni lavori di riqualificazione dell’area esterna al Centro, tra cui strade, illuminazione, marciapiede, videosorveglianza”. “Il tempo a volte è tiranno –aggiunge il presidente de LaFabbrica – un progetto vasto e al contempo importantissimo per l’intero territorio salernitano, richiede interventi curati nei minimi dettagli per presentarsi al massimo ai visitatori e a tutti coloro che vivranno nel Centro un’esperienza unica fatta di servizi per lo sport, il benessere, l’intrattenimento e lo shopping”. Il presidente Lettieri non sottovaluta l’altissima aspettativa che viene anche dalla richiesta di lavoro delle migliaia di aspiranti (13 mila) che hanno inoltrato alla Gi Group la propria candidatura. Tanto che nei giorni scorsi, chiusa la fase di raccolta dei cv, è stato comunicato l’avvio di una seconda fase: la valutazioni dei curriculum. “Ci distingueremo dagli altri anche nell’evento di inaugurazione – conclude Lettieri – che non sarà il solito appuntamento per pochi, ma un giorno di festa aperto al pubblico, per tutti”.